Dieta sana con cereali e legumi: nuove linee guida

Gli esperti del CREA hanno stilato nuove linee guida per un'alimentazione sana, fornendo indicazioni che mettono in primo piano il consumo di frutta, verdura, cereali e legumi

Dopo un’attesa di oltre 15 anni, è stato presentata nei giorni scorsi a Roma la quarta revisione delle Linee Guida per una sana alimentazione. Il documento in questione, elaborato dagli esperti del Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione del CREA, rispetto a quelli che l’hanno preceduto si focalizza con maggiore specificità sull’importanza del consumo di alimenti di origine vegetale.

Come sottolineato dal Dottor Andrea Ghiselli, dirigente del centro di ricerca CREA – Alimenti e Presidente della commissione che si è occupata della revisione delle Linee Guida, la frutta e la verdura, a differenza di altre tipologie di alimenti, possono essere consumate senza alcun tipo di restrizione.

L’esperto ha altresì fatto presente che, purtroppo, in Italia il consumo non risponde ai dettagli delle Linee Guida. Per dare qualche numero, ricordiamo che, in media, nel Bel Paese si assumono giornalmente quantità di frutta e verdura corrispondenti alla metà di quelle raccomandate dai nutrizionisti.

Continuando a elencare i vantaggi dell’introduzione di frutta e verdura nella dieta quotidiana, Ghiselli ha evidenziato il fatto che queste tipologie di alimenti hanno il pro di riempire lo stomaco con poche calorie e di garantire l’apporto di sostanze benefiche come le fibre, le vitamine e i sali minerali.

Gli esperti del CREA hanno stilato indicazioni precise anche per quanto riguarda i legumi. Lo status quo in Italia vede il consumo di meno di una porzione a settimana. Ottimo sarebbe portarne in tavola almeno 3 o 4, in modo da massimizzare i benefici per la salute garantiti da questi alimenti che, come ricordato sempre da Ghiselli, a differenza della carne sono praticamente privi di controindicazioni (prima di iniziare ad assumerli è comunque opportuno consultare il proprio medico curante).

Le nuove Linee Guida per una sana alimentazione stilate dal CREA parlano pure di cereali integrali, specificando che sono sì da prediligere per via della presenza di fibre, ma che comunque non è il caso di demonizzare i prodotti raffinati.

Le direttive del CREA, che comprendono anche specifiche relative alle porzioni per bambini e adolescenti (si tratta di una novità di questa revisione), pongono l’accento sulle diete più in voga del momento, dalla Atkins alla Paleo.

Gli esperti, che hanno sottolineato la presenza di una grande confusione in merito a questi regimi e ai loro effetti, li hanno analizzati con occhio critico fornendo dettagli sulla loro reale efficacia e soprattutto sulle controindicazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta sana con cereali e legumi: nuove linee guida