Dieta della pizza: quale scegliere e quanto mangiarne per perdere fino a 7 kg

Quale pizza scegliere per dimagrire? Ecco i segreti per mangiare questo piatto anche se siete a dieta

Sapevate che la pizza è l’alleata perfetta per la dieta? Se impariamo a scegliere quella giusta infatti possiamo consumare questo piatto ogni volta che vogliamo, perdendo sino a 7 kg.

Partiamo dalle basi: per consumare la pizza dobbiamo imparare ad equilibrare le calorie assunte quotidianamente. Ciò significa che se sappiamo che a cena mangeremo questo piatto, dovremmo cercare di assumere meno calorie durante la giornata, concedendoci a pranzo un pasto bilanciato e ipocalorico a base di proteine (carne, pesce o legumi) e tantissima verdura.

Un altro segreto per mangiare la pizza e dimagrire è quello di scegliere la tipologia giusta. L’impasto della pizza da solo non è particolarmente grasso, le calorie però aumentano se scegliamo alcuni condimenti, come gli affettati oppure le patatine fritte. Meglio invece optare per la semplicità e consumare delle pizze gustose, ma light.

La prima regola per tagliare le calorie è eliminare la mozzarella. Una pizza margherita contiene circa 800 calorie, ma se rinunciamo a questo condimento ne perderemo circa 100. Per rendere il piatto gustoso e delizioso potete puntare sul sugo di pomodoro, ma soprattutto sulle verdure, che aumentano il senso di sazietà grazie alle fibre e migliorano il transito intestinale.

Quale pizza scegliere dunque per dimagrire sino a 7 kg senza rinunciare al gusto? Puntate sulla marinara, ricca di sapore e super light, ma anche su bresaola e rughetta, pachino e rughetta oppure salmone. Ottima pure quella con le verdure, assicuratevi però che la dicitura “base bianca” non corrisponda a più mozzarella.

Se proprio non riuscite ad eliminare la mozzarella, scegliete una soluzione light, sostituendola con la ricotta, che è molto più leggera e poco calorica. Abbondate con il pomodoro, l’origano e il basilico, per dare gusto alla vostra pizza. Quando la pizza si mangia al ristorante è difficile resistere alle tentazioni, ma non impossibile. Evitate supplì o patatine, che appesantiscono e aumentano le calorie assunte. No anche al dolce, che si può invece sostituire con una bella porzione di frutta. Meglio l’ananas che migliora la digestione e sazia, ripulendo l’intestino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta della pizza: quale scegliere e quanto mangiarne per perdere fino...