Dieta per ridurre il grasso e abbassare la pressione

Pericolosa per la salute del cuore, la pressione alta può essere tenuta sotto controllo anche grazie all'alimentazione

L’ipertensione è uno dei fattori di rischio più rilevanti per la salute cardiovascolare. Condizione che riguarda circa un miliardo di persone in tutto il mondo, non deve in alcun modo essere sottovalutata. Per fortuna, quando si tratta di tenere sotto controllo la pressione si può agire su più fronti. Uno di questi è l’alimentazione, che deve essere accompagnata da un’adeguata attività fisica finalizzata soprattutto a ridurre il grasso viscerale, anch’esso molto pericoloso per la salute cardiovascolare.

Quali sono i cibi più utili al proposito? L’elenco è molto lungo e comprende per esempio gli agrumi. Questi frutti sono ricchi di vitamine, minerali e altri composti vegetali alleati del cuore e utili ai fini della riduzione di fattori di rischio come l’ipertensione.

La scienza si è più volte soffermata sui loro benefici. Degno di nota a tal proposito è uno studio condotto presso diverse realtà accademiche giapponesi, per esempio la Prefectural University of Hiroshima. Il lavoro di ricerca in questione, pubblicato per la prima volta nel 2014, ha preso in considerazione un campione di 101 donne di mezza età, invitate a consumare quotidianamente succo di limone e ad aumentare l’esercizio fisico, concentrandosi in particolare sulla camminata. Al follow up, sono state individuate delle ripercussioni positive sui valori della pressione sistolica. 

Proseguendo con l’elenco degli alimenti che possono rivelarsi utili per tenere sotto controllo la pressione, un doveroso cenno deve essere dedicato al salmone e agli altri pesci caratterizzati da un importante contenuto di grassi omega-3. Questi lipidi speciali sono a dir poco portentosi per la salute del cuore e, come rivelato da uno studio condotto presso la Marshall University, possono avere un ruolo concreto nella modulazione dell’ipertensione.

Come non chiamare in causa i semi di zucca? Piccoli ma speciali per la salute, sono contraddistinti dalla presenza di numerosi nutrienti importanti per la regolarità pressoria. In questo novero è possibile includere il magnesio, ma anche il potassio e l’arginina, un amminoacido cruciale per la produzione di ossido nitrico, a sua volta essenziale per il rilassamento dei vasi sanguigni. 

Rammentiamo che il potassio e il magnesio sono presenti anche nei legumi, salutari pure in virtù della loro ricchezza in fibre. Concludiamo con un riferimento alle barbabietole e agli spinaci che, grazie alla loro ricchezza in nitrati, nutrienti importanti ai fini del rilassamento delle pareti dei vasi ematici, possono essere inclusi nell’elenco degli alimenti anti-ipertensione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta per ridurre il grasso e abbassare la pressione