Dieta Orac: ossigenare l’organismo per dimagrire e non invecchiare

Avete sentito parlare di test Orac oppure di scala Orac? Sì, da qualche tempo se ne parla e sta prendendo piede anche in Italia, è la dieta dell’ossigeno. Orac sta per Oxygen Radicals Absorbance Capacity, ovvero la capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno.

Sembra complesso invece è lineare: seguire le sue regole permette di alimentarsi in modo equilibrato, apportare all’organismo un maggiore quantitativo di antiossidanti, evitare alimenti nocivi e ridurre la quantità di calorie ingerite. Seguendo si possono perdere fino a 4 chili in un mese ma soprattutto si vedrà rifiorire la pelle e l’organismo che beneficeranno di vitamine e flavonoidi.

E’ una dieta per così dire alternativa, perché incide sulla salute dell’organismo e permette anche di perdere peso, ma soprattutto di combattere l’invecchiamento.

Il concetto è questo: se nutriamo l’organismo con la dose giusta di antiossidanti rallentiamo il processo di assorbimento dei radicali liberi. Con un apposito test è possibile sapere se introduciamo la quantità adeguata di alimenti salutari e seguendo la tabella si può migliorare la propria dieta. Ogni alimento ha un valore, unità di misura Orac, la dieta prevede l’assunzione di circa 5000 Orac al giorno. Gli alimenti più ricchi sono: cioccolato al70% cacao, lenticchie, uva nera, mirtilli e frutti di bosco, spianci e cavolo. Per cucinare e scegliere gli alimenti seguite la FOTOGALLERY.

Una giornata tipo si compone mangiando a colazione: un bicchiere di succo di mirtillo con 3 fette biscottate integrali e un cucchiaino di miele. A pranzo scegliere pesce con verdure verdi al vapore, pane integrale. A cena riso integrale, fettina di pollo con frutta secca e un’insalatina di stagione.

Fonte:

Dieta Orac: ossigenare l’organismo per dimagrire e non inve...