Dieta metabolica del Dr. Di Pasquale, bruci i grassi e ti tonifichi

Regime iperproteico diviso in due fasi, questa dieta è la risposta a chi vuole sfoggiare muscoli più tonici

La dieta metabolica del Dottor Mauro Di Pasquale è un regime alimentare che promette di favorire il miglioramento del tono muscolare e di aiutare a bruciare i grassi.

Il Dottor Di Pasquale, medico canadese in possesso anche di una laurea in scienze biologiche, ne ha delineato le principali caratteristiche nel suo libro La Dieta Metabolica. Questo volume, come afferma la descrizione, promette consigli su come perdere peso per non riacquistarlo più un futuro e su come tonificarsi.

Tornando alla dieta vera e propria, ricordiamo che si tratta di un regime di natura iperproteica e iperlipidica. L’apporto di carboidrati è fortemente ridotto. La principale differenza rispetto alle altre diete iperproteiche riguarda il fatto di non fornire dei parametri specifici su quanto carboidrati assumere ogni giorno. Da questo punto di vista, la dieta metabolica del Dottor Di Pasquale lascia spazio all’autoregolazione, invitando chi la segue a consumare quella quantità di carboidrati necessaria a non rischiare cali di energia.

Il regime si divide in due fasi distinte. La prima, detta fase di prova, prevede un aumento delle quantità di lipidi e proteine nella dieta quotidiana. Ha una durata di 12 giorni e lo scopo di ottimizzare la capacità che l’organismo umano ha di bruciare i grassi. Durante questa fase, l’ideale sarebbe non superare i 30 grammi di carboidrati al giorno e dividere come segue gli altri principi nutritivi: 50% circa dell’apporto calorico quotidiano dai grassi, 30/40% dalle proteine.

La fase successiva è invece conosciuta come fase della dieta metabolica e dovrebbe durare per sempre. Si contraddistingue per 5 giorni della settimana all’insegna dello scarico dei carboidrati e per 2 giorni di ricarica, durante i quali è possibile dedicare ai carboidrati fino al 55% dell’apporto calorico quotidiano. Lo schema della dieta metabolica del Dottor Di Pasquale sottolinea il fatto che, nei due giorni di ricarica, i muscoli acquisiscono volume in quanto si riempiono di glicogeno (alla base di tutto c’è la risposta insulinica migliore).

Rassicura inoltre in merito agli aumenti di peso, facendo presente che si verificano per via della ritenzione idrica causata dall’assunzione di zuccheri. Ogni grammo di carboidrati porta infatti il corpo a incamerarne circa 3 di acqua. Il Dottor Di Pasquale afferma poi che, qualora ci si dovesse accorgere di avere la tendenza ad accumulare grasso durante il periodo di ricarica, il suddetto può essere diminuito e portato anche sotto alle 12 ore.

Questa dieta andrebbe iniziata solo dopo aver consultato il proprio medico curante e con in mano i risultati degli esami della glicemia a digiuno, dei livelli di colesterolo, della funzionalità tiroidea, di quella del fegato e del potassio ematico.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta metabolica del Dr. Di Pasquale, bruci i grassi e ti tonific...