Dieta mediterranea: perdi peso e ti proteggi dal declino cognitivo

A dimostrare l'efficacia preventiva nei confronti di patologie come l'Alzheimer ci hanno pensato diversi studi

Quando si parla della dieta mediterranea, si inquadra uno dei regimi alimentari più famosi al mondo. Utile per tenere sotto controllo il peso, rappresenta un punto di riferimento anche per chi punta a prevenire i problemi di declino cognitivo. A sottolineare ancora una volta quest’ultimo beneficio ci ha pensato un team dell’Australia’s Centre for Human Psycofarmacology.

Lo studio in questione, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Frontiers in Nutrion, ha portato alla luce l’influenza del regime alimentare patrimonio UNESCO per quanto riguarda la prevenzione dell’Alzheimer.

Come già detto, la scienza ha indagato in maniera approfondita il ruolo della dieta mediterranea nella prevenzione del declino cognitivo (si tratta di una tematica cruciale dato che patologie come l’Alzheimer hanno un peso notevole sul bilancio dei sistemi sanitari). Un altro studio degno di nota risale al 2015. Portato avanti da un’equipe della Columbia University, è stato pubblicato sulle pagine della rivista scientifica Neurology. In questo caso, gli esperti hanno somministrato un questionario a 674 soggetti di età superiore agli 80 anni.

Al suddetto campione di persone sono state chieste informazioni in merito alla dieta seguita. A un follow up di 7 mesi, i soggetti in questione sono stati sottoposti a risonanza magnetica cerebrale. Cosa hanno scoperto gli esperti? Che il volume del cervello dei soggetti abituati a seguire la dieta mediterranea risultava maggiore rispetto a quello degli altri.

Gli esiti in questione sono stati commentati dalla Dottoressa Yian Gu, principale autrice dello studio. L’esperta ha fatto presente che si tratta di risultati entusiasmanti, in quanto sottolineano come, grazie alla semplice scelta di seguire una dieta salutare, può essere possibile evitare il restringimento del cervello e prevenire alcune delle conseguenze più gravi dell’invecchiamento.

Per quanto riguarda gli alimenti che non dovrebbero mai mancare in tavola ricordiamo la frutta e la verdura fresca, ma anche i legumi, la frutta secca, i cereali integrali. Inoltre, chi vuole aderire al meglio alle regole della dieta mediterranea dovrebbe sostituire il burro e la margarina con l’olio extra vergine di oliva, maggiormente benefico per via della presenza di grassi omega 3.

Molto importante è anche moderare il consumo di carne rossa. Concludiamo specificando l’importanza di consultare il proprio medico curante prima di attuare qualsiasi modifica importante alle proprie abitudini alimentari.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta mediterranea: perdi peso e ti proteggi dal declino cognitiv...