Dieta della maturità: i cibi che aumentano la concentrazione

Cosa mangiare in vista della maturità? Ecco la dieta per migliorare la concentrazione e la memoria

La maturità è alle porte e anche la dieta gioca un ruolo fondamentale per affrontare al meglio l’esame, grazie ai cibi che aumentano la concentrazione.

Durante le lunghe ore sui libri infatti i maturandi hanno bisogno di particolari sostanze nutritive per migliorare la memoria e apprendere al meglio. Per prima cosa è importante non saltare la colazione, per evitare stanchezza e debolezza durante lo studio. Mettete a tavola frutta fresca, latte oppure yogurt con cereali, ma anche pane integrale con miele e marmellata. Inserite all’interno della dieta quotidiana alimenti ricchi di sali minerali e vitamine per migliorare la memoria, come cereali integrali, legumi, bieta, carciofi, spinaci, zucchine, pollo, bresaola, uova, banane e tacchino, ricchi di magnesio. Ottima anche la frutta oleosa, il cavolo verde e gli spinaci, per fare in pieno di zinco, e i cetrioli, i funghi, la carne bianca, per assumere il giusto quantitativo di selenio.

Fate il pieno di Omega 3 e DHA mangiando salmone, aringhe, sgombri e tonno. Infine non dimenticate le vitamine: quelle del gruppo A (asparagi, carote, broccoli, indivia, melone, lattuga, peperoni rossi e pomodori), gruppo C (agrumi, cavoli, fragole, kiwi, lamponi e ribes nero), gruppo E (presente in tutti gli oli vegetali, mandorle, nocciole, noci e pistacchi), gruppo B (soia, ortaggi, radicchio).

La sera prima dell’esame di maturità è fondamentale non affaticare la digestione, cenando non oltre le 20.30. Consumate soprattutto piatti che favoriscono il riposo e il rilascio del cortisolo, come banane, pesce, pollo, ma anche yogurt, miele, riso e pasta integrali. Il giorno dell’interrogazione è importante aumentare la concentrazione e dare nuovo sprint al cervello assumendo un pezzettino di cioccolato fondente, un ottimo stimolante che rende reattivi.

Ottime anche le uova, che risvegliano la mente, migliorando la trasmissione degli impulsi nervosi, e il tè verde, un antiossidante che combatte la stanchezza. Infine non perdetevi l’acqua, da consumare prima e durante la prova di maturità, per evitare la disidratazione, grande nemica della concentrazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta della maturità: i cibi che aumentano la concentrazione