Dieta della maturità, i cibi anti stress promossi e bocciati dalla Coldiretti

Gli esperti consigliano di concentrarsi sugli alimenti che favoriscono la sintesi del triptofano e di escludere caffè, spezie piccanti e cioccolato

Per affrontare al meglio l’esame di maturità, è fondamentale prendersi cura della propria alimentazione. A fornire consigli utili al proposito ci hanno pensato gli esperti di Coldiretti, che hanno stilato un elenco di cibi promossi e di altri che, invece, è opportuno escludere.

Entrando nel vivo di questi preziosi suggerimenti, ricordiamo l’importanza di integrare nei propri schemi alimentari cibi ricchi di sostanze rilassanti. In questo elenco è possibile annoverare la pasta e il riso, ma anche verdure come la cipolla, il radicchio, la lattuga.

Le alternative appena citate sono solo alcuni tra i tanti alimenti ricchi di triptofano, aminoacido essenziale precursore della serotonina, neurotrasmettitore cruciale per il benessere fisico e il relax mentale. Qualche altra opzione? Le uova bollite, i legumi, yogurt e latte caldo. Quest’ultimo può essere dolcificato con un cucchiaino di miele, in modo da favorire il sonno. Fondamentale è specificare che la sintesi della serotonina può essere ottimizzata grazie al consumo di fonti di zuccheri semplici (p.e. la frutta fresca di stagione).

Quali sono, invece, gli alimenti e le bevande che è meglio escludere dalla propria dieta in un periodo particolare come quello della maturità? In questo caso, il posto d’onore spetta senza dubbio al caffè. Il suo consumo eccessivo è un errore frequente tra gli studenti che affrontano gli esami e può avere diverse ripercussioni negative, causando insonnia ed esacerbando eventuali stati di ansia che non aiutano di certo a mantenere la concentrazione nello studio e la tranquillità in vista della prova.

Proseguendo con i consigli relativi ai cibi che è meglio evitare, ricordiamo che gli esperti di Coldiretti raccomandano di astenersi anche dal consumo di patatine, cioccolata e salatini in generale. Si tratta infatti di alimenti che, esattamente come il caffè, possono causare insonnia e peggiorare eventuali stati di agitazione.

Quando si parla di linee guida per una dieta sana in questo periodo, è doveroso soffermarsi anche sul digiuno, che andrebbe se possibile evitato. Lo stesso vale ovviamente per l’eccesso: per quanto riguarda quest’ultimo punto, rammentiamo che la Coldiretti consiglia non solo di non esagerare a tavola, ma anche di escludere l’utilizzo di condimenti pesanti e di spezie dal potenziale effetto eccitante (stiamo ovviamente parlando di pepe, curry e paprika). La dieta della maturità dovrebbe essere caratterizzata anche dall’eliminazione del dado da brodo.

Basilari sono pure le quantità: in linea di massima, bisognerebbe consumare pasti leggeri, onde evitare di avere a che fare con fastidiosi episodi di sonnolenza. Concludiamo facendo presente che per dritte personalizzate è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta della maturità, i cibi anti stress promossi e bocciati dalla Co...