La dieta giapponese: come perdere subito 4 chili

La dieta giapponese consente di perdere sino a 4 kg, tornando in forma in breve tempo grazie ad un regime alimentare super gustoso

Sana, buona e perfetta per perdere subito 4 chili: la dieta giapponese è l’ideale per tornare in forma in breve tempo, sgonfiare la pancia e sentirsi più belle.

Si tratta di un regime alimentare che si ispira a quello seguito da secoli in Giappone. Fra i segreti della linea invidiabile (e del basso tasso di obesità) dei giapponesi ci sono una dieta molto particolare e alcune abitudini quotidiane. In questa parte del mondo infatti si consuma pochissima carne e pochi carboidrati, mentre a tavola vengono portati soprattutto pesce, riso e verdure.

I giapponesi consumano per lo più alimenti freschi e non trasformati, scegliendo piatti semplici, preparati sul momento, in grado di mixare bellezza visiva e gusto. Le porzioni sono molto più ridotte rispetto alle nostre e vengono assaporate con la giusta lentezza. Anche l’uso del tè verde – potente bruciagrassi – ha un ruolo importante. Questa bevanda infatti viene bevuta sin dalle prime ore del mattino per tutto il giorno e consente di idratare l’organismo e velocizzare il metabolismo.

Infine in Giappone la colazione è fondamentale. I giapponesi non saltano mai questo pasto, che considerano il più importante della giornata e vi inseriscono sia alimenti salati che dolci, senza dimenticare il tè verde. Come funziona la dieta giapponese? L’alimento principale di questo schema alimentare è il riso, che deve essere sempre integrale.

Se la pasta vi manca, potete provare i noodles, degli spaghetti orientali con pochissimi carboidrati, da condire con le verdure e con pochissima salsa di soia. Ne esistono moltissime forme e specialità diverse, dagli udon ai somen, passando per i soba e i ramen. Largo spazio anche al pesce, che deve essere sempre fresco e magro, per fare il pieno di Omega 3. Puntate sul salmone e sullo sgombro, ma anche sui frutti di mare. Le verdure da gustare sono tantissime e tutte ricche di proprietà nutritive, dai funghi al cavolo, passando per le melanzane, i germogli di soia, la zucca, il bambù e le alghe marine.

I giapponesi non consumano latticini, che vengono sostituiti da soia, tofu e miglio, che garantiscono un buon apporto di calcio e proteine. Infine a tavola non può mancare la frutta: mele, mandarini, aranci e cachi.

La dieta giapponese: come perdere subito 4 chili