Dieta degli economisti: come funziona e quanto fa dimagrire

La dieta degli economisti consente di perdere quasi 2 kg a settimana, tornando in forma con poche semplici regole

Arriva dal Wall Street la nuova dieta degli economisti, che promette di aiutarci a perdere peso in breve tempo.

Questo regime alimentare è stato ideato negli Stati Uniti ed è costituito da un sistema di meta-regole per eliminare i chili di troppo. A crearla sono stati, in questi anni, Christopher Payne e Robert Barnett, due economisti, ma soprattutto ex obesi, che hanno realizzato una dieta per rimanere in forma senza troppi sforzi.

Il programma alimentare è stato creato ispirandosi alle teorie di Dan Ariely, celebre professore di economia comportamentale e psicologia, ed è costituito da una serie di regole per modificare le abitudini a tavola, ma anche lo stile di vita. Grazie alla dieta degli economisti, Payne e Barnett sono riusciti a perdere rispettivamente 25 e 35 chili in soli 18 mesi, senza fare attività fisica e assumendo pochissime calorie. In seguito hanno scritto un libro intitolato The Economists’ Diet: The Surprising Formula for Losing Weight and Keeping It Off.

La dieta degli economisti si basa su alcune regole a cui non bisogna mai trasgredire. Per prima cosa è necessario fare solamente un pasto completo al giorno e due pasti leggeri. Vanno evitate le bevande zuccherate, mentre il dolce si può consumare solo una volta a settimana. Quando si partecipa ad un party o una cena è necessario saltare un pasto. Inoltre è obbligatorio pesarsi ogni giorno perché, secondo gli autori del libro, questo rende le persone consapevoli di quanto le abitudini alimentari influenzino il peso. Seguendo queste regole secondo gli economisti riuscirete a perdere circa 1,5 kg a settimana. 

Come funziona la dieta degli economisti? Questo regime alimentare si basa su una regola principale: per dimagrire bisogna assumere meno calorie. Un concetto non proprio innovativo, ma che, a quanto pare, funziona. Ci sono però alcuni punti oscuri: prima di tutto il fatto che gli autori sconsigliano di fare attività fisica, perché questo aumenta la fame, ma, come ben sappiamo, lo sport è fondamentale per tornare in forma. Inoltre saltare i pasti non è mai salutare. In ogni caso prima di iniziare questa dieta è preferibile contattare il proprio medico curante.

Dieta degli economisti: come funziona e quanto fa dimagrire