Dieta e attività fisica in casa: 5 cose da fare (o no). I consigli della nutrizionista

Le dritte degli esperti per mantenersi in forma quando si passa tanto tempo tra le mura domestiche

Anche quando si passa tanto tempo tra le mura domestiche si può mangiare in maniera salutare e fare attività fisica con risultati ottimali. Per riuscirci, però, è necessario avere le idee chiare su cosa è meglio fare e su cosa, invece, andrebbe evitato. Tra i consigli più utili in merito è possibile citare quelli forniti da MioDottore e dalla nutrizionista Anna Domanico.

L’esperta consiglia a chi punta a mantenere il peso forma e a mangiare bene di partire innanzitutto strutturando il tempo e fissando sia gli orari dei pasti, sia una scaletta di attività da svolgere durante la giornata. Fondamentale è pure ascoltare il richiamo della creatività e lanciarsi nella preparazione di ricette salutari.

Un’altra dritta molto importante per chi vuole curare l’alimentazione prevede il fatto di elencare almeno tre motivi per cui essere grate. Da non trascurare è altresì l’importanza del divertimento e quella di dedicare all’attività fisica almeno 30 minuti del proprio tempo fino a quando non si arriva a sudare.

Quali sono, invece, i comportamenti che andrebbero evitati? In cima alla lista stilata dalla Dottoressa Domanico, biologa nutrizionista di Padova, troviamo il fatto di entrare in cucina a orari casuali. Per mantenersi in forma è importante anche evitare di stare seduti per più di due ore consecutive. Una buona idea a tal proposito prevede il fatto di mettere una sveglia sullo smartphone a seguito della quale alzarsi per qualche minuto in modo da sgranchire le gambe.

Quando si passa tanto tempo a casa bisognerebbe evitare pure di mangiare mentre si guardano le notizie del giorno. Si tratta infatti di un comportamento che influisce negativamente sulla sazietà, portando ad assumere più cibo (con ovvie ripercussioni sul mantenimento del peso forma).

Cruciale è inoltre imparare ad ascoltarsi e cercare di capire quando si mangia per noia o per fare fronte allo stress. Un altro comportamento che andrebbe evitato è il fatto di affrontare le problematiche sopra ricordate senza averne ben individuato la natura. Molto importante è infine non incaponirsi per risolverle tutte assieme. Concludiamo citando l’importanza di introdurre due spuntini al giorno – uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio – e di ridurre le porzioni così da avvertire lo stimolo della fame al pasto successivo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta e attività fisica in casa: 5 cose da fare (o no). I consigli de...