Dieta detox di giugno: i cibi per perdere tre chili in una settimana

Cosa portare in tavola per favorire la diuresi e perdere peso in modo sano, le linee guida per arrivare pronti all'estate

Con l’inizio del mese di giugno si fa sempre più impellente il conto alla rovescia verso la prova costume. Per questo motivo è ancora più importante curare la forma.

Grazie a un approccio detox, è possibile riuscirci e perdere peso in modo sano (anche 3 kg in una settimana, se ci si impegna). Durante l’inverno, anche a causa delle numerose ricorrenze che ci vedono spesso esagerare a tavola, il nostro corpo accumula tossine che provocano gonfiore e aumento di peso. Come eliminarle? Con regole alimentari ad hoc che iniziano dalla mattina.

Per iniziare la giornata in ottica detox, è per esempio molto utile bere un bicchiere di acqua e limone. Questo straordinario frutto, anti acido gastrico, aiuta anche a bruciare grassi ed è caratterizzato da una forte efficacia depurativa.

Le linee guida per tutto il resto della giornata, prevedono una particolare attenzione all’apporto di frutti rossi. Contraddistinti da un alto contenuto di antociani, sono ottimi per tonificare le pareti dei vasi sanguigni. La frutta in generale è ricca d’acqua e, grazie ai suoi colori vivaci, è un ottimo elisir di buon umore.

Per disintossicarsi è ottimo anche il kiwi, che può essere associato al finocchio e alla barbabietola in un gustoso centrifugato da portare in ufficio per la pausa pranzo. Entrando nello specifico del menu, si ricorda che una colazione tipo può prevedere caffè o tè, latte parzialmente scremato, biscotti integrali. Questi ultimi possono essere sostituiti con del pane integrale tostato, sul quale spalmare un cucchiaio di miele, alimento estremamente efficace quando si punta a dimagrire in modo sano e gustoso.

Come spuntino vanno benissimo delle fragole, mentre a pranzo spazio a pane di segale, insalata mista, fagioli in umido. La frutta può tornare senza problemi nello spuntino del pomeriggio con dei mirtilli, per arrivare all’ora di cena e portare in tavola una fetta di petto di tacchino, spinaci e pane di grano duro.

Cercando di non superare le 1400 – 1500 calorie giornaliere ci si può anche sbizzarrire, preparando per esempio piatti come la zuppa di cipolle. Sana ed economica, la cipolla contiene flavonoidi, sostanze estremamente efficaci dal punto di vista depurativo.

Un altro alimento, che è opportuno inserire nel proprio regime alimentare detox, è la cicoria. Grazie all’acido cicorico è, infatti, in grado di favorire secrezione della bile e diuresi. Può essere consumata cotta, ma anche come “protagonista” di infusi e decotti.

Da cominciare sempre dopo aver consultato il proprio medico di fiducia, la dieta detox per l’inizio dell’estate dovrebbe comprendere anche i finocchi che, privi di grassi e con pochissime calorie, contengono tantissima acqua e garantiscono un buon apporto di sali minerali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta detox di giugno: i cibi per perdere tre chili in una settim...