Dieta delle proteine vegetali: dimagrisci e allunghi la vita

Secondo un recente studio giapponese, dare spazio alle proteine vegetali nella dieta fa benissimo alla salute

La dieta delle proteine vegetali è un regime alimentare che permette di apprezzare benefici importanti per la salute.

A ricordarlo ci ha pensato un recente studio giapponese, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista scientifica Jama Internal Medicine. I ricercatori hanno monitorato la situazione di un campione di 70.696 individui adulti di nazionalità giapponese. A un follow up di 18 anni, è stato possibile riscontrare un’associazione tra una dieta contraddistinta dalla presenza di proteine vegetali e un tasso di mortalità più basso per eventi cardiovascolari e cancro.

Entrando maggiormente nello specifico si può dire che, secondo questo studio, sostituire anche solo il 4% delle proteine animali riduce del 50% il rischio di morire di cancro e di oltre il 40 quello di decesso in generale.

Chi vuole seguire una dieta caratterizzata dalla prevalenza di proteine vegetali, può per esempio aumentare l’assunzione di legumi, alimenti che si contraddistinguono anche per l’ottimo apporto di fibre, alleate della regolarità intestinale e utili per prevenire i picchi glicemici, tra i principali responsabili dell’aumento di peso.

Un altro consiglio per chi punta a seguire una dieta che predilige le proteine vegetali è l’inclusione della quinoa nella propria alimentazione. Questo super food (che non è un cereale) contiene infatti tutti gli amminoacidi essenziali non sintetizzati dall’organismo umano. Degno di nota è anche il tempeh, alimento preparato con i fagioli di soia gialla fermentati.

Quando si cita la dieta delle proteine vegetali, non bisogna cadere nell’errore di pensare che sia più povera rispetto a quella caratterizzata dall’apporto quasi esclusivo di proteine animali. Questo luogo comune è stato smentito nel 2002 dal Dottor John McDougall con l’articolo Misinformation of Plant Proteins.

Nel contributo scientifico appena citato, pubblicato sulle pagine della rivista web dell’American Heart Association, McDougall (citando anche gli importantissimi lavori clinici del Dottor William Rose) ricorda che combinare tra loro gli alimenti per garantire all’organismo il giusto apporto di amminoacidi non ha senso, in quanto le proteine vegetali sono di base estremamente complete da questo punto di vista.

La dieta che le vede protagoniste può quindi definirsi equilibrata. In ogni caso, prima di iniziare a seguirla è opportuno chiedere consiglio al proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta delle proteine vegetali: dimagrisci e allunghi la vita