Dieta della colazione: quanto e cosa mangiare

Secondo un recente studio tedesco, una colazione abbondante aiuta a ottimizzare l'efficienza del metabolismo e a tenere sotto controllo l'appetito nelle ore della giornata

Fare una colazione abbondante e moderare l’assunzione di cibo a cena migliora il metabolismo e aiuta a bruciare più calorie: questa è la principale conclusione di uno studio scientifico condotto da un’equipe attiva presso l’Università di Lubecca (Germania) e guidata dalla Dottoressa Juliane Richter. I dettagli del lavoro sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

Gli esperti hanno reclutato un campione di 16 uomini normopeso (età media pari a 23,6 anni e senza familiari di primo grado con diagnosi di diabete di tipo 2), invitandoli, per un lasso di tempo di tre giorni, a consumare una colazione a basso contenuto calorico e una cena abbondante. Per i successivi tre giorni, sono stati invece esortati a fare il contrario, ossia a mettere in tavola una colazione ricca e a consumare una cena frugale.

Cosa è stato notato al follow up? Che nei giorni caratterizzati dal consumo di una colazione parca dal punto di vista calorico i soggetti annoverati nel campione hanno manifestato un maggior livello di appetito nel corso delle ore della giornata e, soprattutto, una voglia di dolci più accentuata.

Il team di esperti guidato dalla Dottoressa Richter ha fatto un’altra scoperta interessante. Quale di preciso? Gli studiosi hanno notato che, nei giorni che hanno visto gli individui reclutati nel campione consumare una colazione abbondante, il metabolismo risultava più attivo, con ovvi vantaggi per quanto riguarda le calorie bruciate.

Per misurare i cambiamenti relativi al metabolismo, gli esperti hanno preso in considerazione i livelli di termogenesi. Commentando i risultati ottenuti hanno sottolineato che, molto spesso, i soggetti obesi che mirano a perdere peso tendono a mangiare poco al mattino o a saltare proprio la colazione.

Questa strategia, dati scientifici alla mano, ha diversi lati deboli, soprattutto perché si traduce in un consumo eccessivo di calorie alla fine della giornata, il che vanifica il raggiungimento dei risultati per quel che concerne il dimagrimento.

A questo punto è naturale chiedersi cosa sia meglio mangiare a colazione per ottimizzare l’efficienza del metabolismo e per ridurre l’appetito durante la giornata. Le alternative sono diverse. Tra queste è possibile citare le uova.

Interessante a tal proposito è un piccolo studio condotto nel 2005 su 30 donne da un’equipe della Saint Louis University. Al follow up, è stato possibile scoprire che la colazione a base di uova è in grado di indurre una sazietà notevole e di favorire la riduzione dell’assunzione di cibo a breve termine.

Da non trascurare sono pure le fonti di fibre – p.e. le banane – che garantiscono un rallentamento dello svuotamento gastrico e, di riflesso, livelli di sazietà maggiori nel corso della giornata. Concludiamo facendo presente che, prima di mettere in atto qualsiasi cambiamento alimentare relativo alla colazione, è opportuno consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta della colazione: quanto e cosa mangiare