Dieta, consigli per raggiungere l’obiettivo

Meglio mangiare in silenzio e annusare foglie di menta: provare per credere

Zitte tutte! Qui si fa sul serio. Se le diete dimagranti sono delle torture che solo poche donne dotate di ferrea disciplina possono seguire, allora leggete quanto segue. Niente trucchi, solo piccoli e facili accorgimenti che aiutano a raggiungere il peso forma senza dover rinunciare alle golosità della tavola. Quando si mangia meglio il silenzio. Perché se si ascolta il brano preferito si rimane più tempo a tavola. Morale: se volete dimagrire meglio spegnere lo stereo. Ci sono inoltre benefici insospettati per questo tipo di dieta: secondo uno studio britannico il silenzio favorirebbe una diminuzione della fame.
Beh, se non ci credete meglio ripiegare sul classico, e fare qualche respiro profondo o una decina di stiramenti. Certo se siete di ferro e possedete la volontà di una maestro zen allora un po’ di jogging o una bella pedalata sulla cyclette (o meglio all’aria aperta) sarebbe l’ideale.

Ci sono metodi molto più semplici: annusate appena potete una mela, una banana o qualche foglia di menta, pare che sia un metodo infallibile per far diminuire l’appetito. Un neurologo americano ha fatto un test: sottoponendo 3000 volontari che volevano dimagrire a questi “profumi”, e si è reso conto che il loro appetito diminuiva e quindi anche la quantità di cibo ingerito. Ancora scettiche? Allora puntate tutto sui colori: se il blu fa diminuire l’appetito, il rosso e l’arancione ottengono il risultato opposto. Capito l’antifona? Se state ancora metabolizzando la festa di ieri ed è già ora di pranzo, piatti azzurri e tovaglia cobalto sono un must per dimagrire. Se non riuscite a ingurgitare il vostro litro e mezzo d’acqua d’ordinanza, un consiglio: “glamourizzatelo”, aggiungendo al liquido nella caraffa due o tre foglie di menta (ormai avete già imparato…) e il gioco è fatto. Se il liquido benefico vi viene a noia, perché non dedicarsi a una degustazione delle acque del mondo, magari troverete quella francese più chic, e quella inglese più snob.

Un altro passo necessario alla dieta è l‘attenzione alle quantità. Servite i primi in piattini piccoli e i secondi su piatti da dessert. Come se fosse un gioco. Perché una delle regole di una dieta sana è il divertimento. Senza questo ogni dieta si trasforma in supplizio, castigo e frustrazione. Buon appetito.

Dieta, consigli per raggiungere l’obiettivo