Dieta con paprica: aiuti la digestione e tieni a bada il colesterolo

Spezia popolarissima, è caratterizzata da un profilo nutrizionale a dir poco speciale

La paprica, spezia apprezzatissima ottenuta dalla macinazione dei peperoncini della specie Capsicum annuum, è caratterizzata da benefici molto importanti. Introdurla nella dieta significa apprezzare proprietà relative al miglioramento della digestione, ma anche tenere a bada il colesterolo.

Prima di entrare nel vivo dei motivi per cui la paprica fa bene alla salute, facciamo un attimo il punto sul suo profilo nutritivo. Degna di nota a tal proposito è la presenza di vitamina A – in un cucchiaino di poco più di 6 grammi possiamo trovare il 20% della RDA di questo nutriente – ma anche quella di un altro antiossidante portentoso, ossia la vitamina E (o tocoferolo). Fonte di vitamina B6, la paprica è caratterizzata pure da un interessante contenuto di ferro.

Detto questo, possiamo iniziare a parlare delle sue ripercussioni positive sulla salute. Farlo vuol dire chiamare in causa la presenza, in alcune varietà, della capsaicina. Principio attivo del peperoncino, può aiutare a proteggere l’organismo dai danni dei fenomeni infiammatori, contribuendo anche alla lotta contro i problemi digestivi grazie a un effetto gastro-protettivo (a dimostrarlo ci ha pensato, tra i tanti lavori di ricerca, uno studio condotto nel 2016 da un’equipe attiva presso la Ewha Womans University di Seoul).

Come sopra accennato, la paprica può rivelarsi una preziosa alleata del controllo del colesterolo e, di conseguenza, della salute del cuore. Anche in questo frangente, bisogna dire grazie alla presenza di capsaicina, la cui assunzione influisce positivamente sui livelli di colesterolo buono HDL.

Interessante a tal proposito è uno studio giapponese pubblicato nel 2009, che è partito con l’obiettivo di esaminare gli effetti della capsaicina alimentare sul metabolismo dei lipidi di alcuni giovani ratti. A un follow up di due settimane, è stato possibile riscontrare un aumento dei livelli di colesterolo HDL, con ovvi vantggi per la salute cardiovascolare.

Non c’è che dire: la paprica è un vero toccasana per il nostro benessere! Quando la si nomina, è necessario ricordare l’esistenza di diverse varietà. Esiste infatti la paprica dolce, perfetta da aggiungere a carni, insalate e uova, ma anche quella piccante, particolarmente consigliata per gli stufati. Concludiamo facendo presente che, prima di introdurla nella dieta, è il caso di chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con paprica: aiuti la digestione e tieni a bada il colesterolo