Dieta con frutta secca: quanta mangiarne per evitare i kg di troppo

Ricca di vitamine e grassi buoni, la frutta secca, dati scientifici alla mano, aiuta a prevenire l'obesità

Per ridurre il rischio di obesità basterebbe assumere ogni giorno circa 14 grammi di frutta secca.

Questa è la principale conclusione di uno studio scientifico pubblicato sulle pagine della rivista scientifica BMJ Nutrition, Prevention & Health. Si parla di un lavoro molto ampio, che ha coinvolto più di 51.000 soggetti di sesso maschile (età compresa tra i 40 e i 75 anni), ma anche oltre 200.000 donne tra i 22 ei 55 anni.

A un follow up di 20 anni e con in mano i dati relativi alle abitudini alimentari del campione monitorato (le suddette informazioni sono state raccolte ogni 4 anni), gli esperti hanno notato che le persone abituate a consumare più o meno 14 grammi di frutta secca al giorno andavano incontro a un rischio minore di prendere peso nel corso del tempo (bisogna considerare che, in media, una persona adulta tende a ingrassare di mezzo chilo ogni anno).

Entrando nello specifico, va ricordato che, secondo questo studio, il consumo quotidiano di una manciata di noci si associa a un rischio più basso del 15% di avere a che fare con il problema dell’obesità. I risultati positivi in questione hanno un impatto ancora più significativo se la frutta secca viene consumata al posto di cibo poco sano, come per esempio gli snack industriali e le patatine.

Anche se lo studio di cui abbiamo appena parlato è di natura osservazionale, quello che mette in primo piano è rilevante in quanto ci permette ancora una volta di ricordare l’importanza della frutta secca nell’alimentazione quotidiana. Inoltre, i risultati forniscono un riferimento orientativo per quanto riguarda le dosi quotidiane.

A questo punto, non rimane che capire come consumarla. Le alternative sono diverse! Si può per esempio scegliere di assumere una manciata di noci o di mandorle come spezza fame a metà mattina e a metà pomeriggio, ma anche di iniziare la giornata con una colazione super salutare a base di yogurt greco con l’aggiunta di noci.

Le soluzioni per chi vuole seguire la dieta con frutta secca non finiscono qui. Da ricordare è per esempio la possibilità di utilizzare i pinoli come ingredienti di una gustosa torta, ma anche quella di concedersi un veloce aperitivo con un buon bicchiere di vino (con moderazione non fa male) e qualche pistacchio!

Prima di iniziare ad assumere frutta secca, è fondamentale consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con frutta secca: quanta mangiarne per evitare i kg di trop...