Dieta con fragole: fai il pieno di vitamine e controlli la glicemia

Inconfondibili e amatissime, le fragole sono contraddistinte da benefici per la salute che vale la pena conoscere

Tra i frutti della bella stagione più amati in assoluto, le fragole si contraddistinguono per diversi benefici importanti. In questo novero è possibile citare la presenza di vitamine. Includere le fragole nella propria dieta significa fare innanzitutto il pieno di vitamina C, nutriente noto per la sua straordinaria efficacia antiossidante. Quando si parla delle vitamine presenti nelle fragole è necessario citare anche la B9, la cui assunzione è fortemente consigliata alle donne in gravidanza e a quelle che stanno cercando un figlio.

Le fragole – ricche di antociani (sostanze antiossidanti alle quali questi frutti devono il loro colore) – sono delle preziose alleate del controllo della glicemia. A dimostrazione di questo beneficio è possibile citare uno studio del 2011 portato avanti da un’equipe attiva presso l’Illinois Institute of Technology di Summit-Argo.

Il team di esperti appena citato ha reclutato un campione di 24 soggetti adulti in sovrappeso, che sono stati invitati a consumare un pasto ad alto contenuto di carboidrati e con una quantità moderata di grassi. I pazienti sono stati divisi in due gruppi. Il primo è stato invitato ad accompagnare il pasto con una bevanda alla fragola, mentre il secondo con un placebo.

I cambiamenti post prandiali relativi ad alcuni parametri, tra cui l’insulina, sono stati monitorati per le 6 ore successive. Al follow up, è stato possibile individuare risultati positivi per quanto riguarda la sensibilità a questo ormone peptidico.

Proseguendo con i motivi per cui vale la pena introdurre le fragole nella dieta è possibile citare la loro influenza sulla prevenzione del cancro. Tra i lavori di ricerca più interessanti è possibile citare uno studio del 2003 condotto da un team della Cornell University di New York. In questo caso, gli esperti hanno notato che gli antiossidanti presenti nell’estratto di fragola sono in grado di inibire la proliferazione delle cellule del carcinoma epatico umano (parliamo di un risultato ottenuto in vitro).

Concludiamo rammentando che l’assunzione di fragole può interferire con l’azione di farmaci anticoagulanti e antiaggreganti. Alla luce di ciò, prima di iniziare ad assumerle è bene chiedere consiglio al proprio medico di fiducia ed effettuare anche i test finalizzati ad appurare la presenza o l’assenza di un’allergia a questi frutti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con fragole: fai il pieno di vitamine e controlli la glicem...