Dieta con le fibre: ti sgonfi e tieni a bada il colesterolo

Presenti solo negli alimenti di origine vegetale, le fibre sono alleate preziose della forma fisica e della salute

La dieta con le fibre è uno schema alimentare che consente di sgonfiarsi e di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo. Presenti solo negli alimenti di origine vegetale, le fibre possono essere solubili o insolubili.

Quando si parla nello specifico della fibra solubile, si inquadra un’alleata preziosissima della forma fisica. Il motivo riguarda la sua capacità di rallentare i processi di assorbimento dei nutrienti. Alla luce di questo aspetto, la dieta con le fibre è consigliata a chi ha la necessità di mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e di tenere sotto controllo i valori del colesterolo cattivo LDL. Per quanto riguarda gli alimenti che la contengono è possibile citare i fagioli e le lenticchie (ottime fonti di proteine nobili), ma anche l’avena, gli agrumi e l’orzo.

Degni di nota sono anche gli effetti della fibra insolubile, la cui assunzione contribuisce a promuovere la regolarità intestinale e, di conseguenza, a combattere il gonfiore addominale. In questo caso, tra gli alimenti che la contengono è possibile ricordare i cereali integrali, le noci (ricche anche di grassi buoni), la crusca di frumento e tutti i frutti contraddistinti dalla presenza di una buccia commestibile.

Chiariti questi aspetti, è naturale domandarsi quanta fibra bisognerebbe assumere ogni giorno. In questo caso ci vengono in aiuto le indicazioni che il Food and Nutrion Board dell’Institute of Medicine – una delle più importanti organizzazioni non governative statunitensi attive nell’ambito della salute – ha rilasciato nel 2001.

Le raccomandazioni in merito, frutto della revisione di numerosi studi scientifici, consigliano il consumo di circa 14 grammi di fibre ogni 1.000 calorie. Si tratta però di una stima di massima. Per avere riferimento più precisi, bisogna infatti considerare l’età della persona. Giusto per fare un esempio, ricordiamo che, sempre secondo le succitate indicazioni, gli uomini dai 18 ai 50 anni dovrebbero assumere circa 38 grammi di fibre al giorno. Alle donne della medesima fascia di età ne bastano 25.

Dal momento che alcuni alimenti ricchi di fibre possono interferire con l’assorbimento del principio attivo di alcuni farmaci (particolarmente problematico da questo punto divista è lo psillio), prima di iniziare la dieta è importante consultare il proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con le fibre: ti sgonfi e tieni a bada il colesterolo