Dieta con le fibre giuste: disinfiamma e contrasta i chili di troppo

Per ottenere effetti positivi sul calo ponderale e non solo è importante integrare soprattutto le fibre solubili

Le fibre sono nutrienti preziosi per chi vuole migliorare la qualità della propria alimentazione. Quando le si nomina, è necessario ricordare innanzitutto la distinzione tra fibre insolubili e solubili. Queste ultime si rivelano particolarmente vantaggiose per la salute.

Entrando nel dettaglio dei loro benefici, ricordiamo la capacità di contrastare le infiammazioni croniche a livello intestinale e non solo (l’integrazione di fibre solubili aiuta anche a ridurre i marker infiammatori del sangue). Sono numerose le testimonianze scientifiche in merito.

Tra le principali è possibile citare uno studio del 2006 condotto da un’equipe attiva presso l’Harvard School of Public Health di Boston. Basandosi sui dati di un campione di 902 donne diabetiche, i ricercatori hanno concluso che la dieta caratterizzata da un ampio apporto di cereali integrali è in grado di favorire la riduzione dell’infiammazione sistemica.

Proseguendo con l’elenco dei benefici di una dieta ricca di fibre solubili è importante citare gli effetti sul peso. Anche in questo frangente sono numerose le testimonianze scientifiche che si possono chiamare in causa.

Tra queste è possibile annoverare uno studio del 2003 condotto da un’equipe di esperti dell’Università di Tromsø (Norvegia). Il team appena citato, a seguito del reclutamento di un campione di 176 soggetti di ambo i sessi, ha monitorato gli effetti sul peso di tre differenti integratori di fibre.

Al follow up, è stato possibile riscontrare una notevole efficacia del glucomannano, fibra vegetale solubile derivata dalla radice di Amorphophallus konjac, per quanto riguarda il calo ponderale in soggetti in sovrappeso.

Gli effetti in questione si sono rivelati ancora più soddisfacenti a seguito dell’aggiunta di gomma di guar, fibra alimentare ricavata dal processo di macinazione dei semi dell’endosperma dei semi di Guar Cyamopsis tetragonoloba, pianta appartenente alla famiglia delle leguminose e molto diffusa nella zona del subcontinente indiano.

Alla luce di quanto appena visto, introdurre nel proprio schema alimentare cereali integrali, legumi e verdure come i broccoli, le carote o il topinambur – si tratta di alcune tra le più celebri fonti alimentari di fibre solubili – può rivelarsi un’ottima scelta ai fini del mantenimento del peso e del benessere generale.

Concludiamo facendo presente che, prima di mettere in atto qualsiasi cambiamento nella propria dieta, è opportuno confrontarsi con il proprio medico di fiducia o con un esperto di nutrizione e ascoltare tutti i loro consigli.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con le fibre giuste: disinfiamma e contrasta i chili di tro...