Dieta con banane, togli la fame e fai il pieno di calorie. Quali scegliere

Ricche di fibre e fonti di amido resistente, le banane sono delle gustosissime alleate della salute

Quando si parla delle banane, si inquadrano frutti caratterizzati da un profilo nutrizionale di eccellente qualità. Ricche di fibre, carboidrati e minerali essenziali per la salute. Complessivamente, il 90% circa dell’apporto calorico delle banane proviene dai carboidrati.

Come sopra ricordato, le banane sono caratterizzate anche da un interessante contenuto di fibre. Questi nutrienti, essenziali per ottimizzare i livelli di sazietà, aiutano a mantenere il peso corporeo. La scienza ha più volte approfondito questo beneficio.

Degna di nota a tal proposito è questo articolo del 2013, scritto da un esperto attivo presso l’Università del Minnesota, che sottolinea come l’assunzione frequente di fibre sia associata a un peso corporeo più basso. Sull’importanza dell’apporto di fibre si è pronunciata anche l’American Dietetic Association, specificando che, per mantenersi in salute, bisognerebbe assumerne 14 grammi ogni 1000 calorie.

Per far sì che le banane apportino benefici concreti alla salute, è importante sceglierle bene. Fondamentale è ricordare che quelle verdi e acerbe contengono una quantità maggiore di amido e amido resistente che, come ben si sa, agiscono come fibre solubili e garantiscono vantaggi cruciali.

In questo novero, come precedentemente ricordato, è possibile includere la riduzione del peso, così come la riduzione dei livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, come raffmmentato da uno studio condotto da un’equipe attiva la Colorado State University, l’assunzione di amido resistente associata a quella di proteine favorisce la degradazione dei lipidi (risultati ottenuti monitorando le condizioni di un campione di donne con diversi livelli di adiposità).

Per quel che concerne l’indice glicemico delle banane – altro aspetto essenziale quando si parla di mantenimento del peso – tutto dipende dalla maturità. In linea di massima, questi frutti sono caratterizzati da un IG medio/alto. Le banane mature hanno un indice glicemico più elevato rispetto a quelle acerbe.

L’assunzione delle banane – frutti caratterizzati anche dalla presenza di vitamina C – andrebbe evitata in caso di assunzione di farmaci ACE inibitori, ossazolidinoni e diuretici. Per togliersi qualsiasi dubbio, prima di introdurle nella dieta è il caso di chiedere consiglio al proprio medico curante. In mancanza di controindicazioni, ci si può sbizzarrire preparando ricette gustose come il banana bread o i frappé alla banana.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con banane, togli la fame e fai il pieno di calorie. Quali scegl...