Dieta con arance: ti depuri e controlli la pressione

Tipiche dei mesi autunnali e invernali, le arance sono alleate speciali della forma fisica e della salute

Introdurre le arance nella dieta può rivelarsi una buona idea per la salute per diversi motivi. Tra questi è possibile citare il basso apporto calorico (si parla di circa 40 calorie all’etto, buccia esclusa). Tipiche dei mesi autunnali e invernali dell’anno, le arance sono caratterizzate dalla presenza di oltre 170 composti fitochimici diversi. Degna di nota è pure la ricchezza in flavonoidi.

Quando si parla dei benefici delle arance, è fondamentale chiamare in causa il contenuto di fibre, presenti soprattutto nella pellicola bianca che si trova subito sotto la buccia. Il loro apporto migliora il transito intestinale e, di conseguenza, i risultati nella lotta contro il gonfiore addominale.

Da non dimenticare è anche l’aiuto che le arance forniscono ai processi di depurazione dell’organismo. In cento grammi di frutto ne troviamo infatti più di 80 di acqua, il che è basilare per favorire la diuresi. Proseguendo con i motivi per cui vale la pena introdurre le arance nella dieta è essenziale un cenno alla loro ricchezza in potassio, minerale avente un ruolo cruciale nel mantenimento della regolarità della pressione arteriosa (l’effetto appena citato è dovuto all’azione vasodilatatoria)

L’aumento dell’apporto di potassio deve essere accompagnato da una riduzione del consumo di sodio. Solo così è infatti possibile apprezzare dei vantaggi effettivi riguardanti la regolarità pressoria e, di riflesso, la salute del cuore.

Per dare qualche numero in merito all’influenza del potassio su questo importantissimo aspetto del benessere ricordiamo che, secondo un articolo pubblicato nel 2012 sulle pagine dell’American Journal of Clinical Nutrition e basato sull’analisi dei dati del National Health and Nutrition Examination Survey, chi consuma 4.069 mg di potassio al giorno ha un rischio più basso del 37% di andare incontro a malattie cardiovascolari.

Ottime fonti di vitamina C e vitamina A, le arance sono considerate inoltre delle eccellenti alleate naturali nella lotta contro i radicali liberi, aspetto che ha ripercussioni positive quando si parla di prevenzione dei tumori.

Sempre in virtù della presenza di vitamina C, l’assunzione di questo agrume fornisce un boost all’efficienza del sistema immunitario e, come sottolineato dagli esperti di Humanitas, protegge soprattutto dall’insorgenza di Helicobacter Pylori.

Prima di includere le arance nella propria dieta è opportuno consultare il medico curante. La loro assunzione è infatti sconsigliata in caso di terapie con farmaci diuretici e ACE-inibitori. Se non ci sono controindicazioni non resta che sbizzarrirsi in cucina e, per esempio, aggiungere qualche spicchio di arancia a una gustosa insalata mista o utilizzare le scorze di questi straordinari agrumi per guarnire il risotto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta con arance: ti depuri e controlli la pressione