Dieta integrale, riduci il grasso sull’addome e ti proteggi dal diabete

Parte dell'alimentazione umana da tempo immemore, i cereali integrali sono una fonte di nutrienti importantissimi per la salute

La presenza dei cereali integrali nella dieta può rivelarsi benefica per la salute. I motivi sono numerosi. Tra i principali è possibile ricordare l’influenza che questi alimenti hanno sulla riduzione del grasso addominale e sui processi preventivi del diabete.

Quando si parla di cereali integrali si apre un capitolo molto ampio nell’ambito dell’alimentazione. Si chiamano infatti in causa cibi come la quinoa, il riso integrale, il bulgur, il grano saraceno (si potrebbe andare avanti ancora tanto con l’elenco). In tutti i casi appena citati, il chicco mantiene tutte le sue componenti, ossia la crusca esterna, il germe interno e l’endosperma, noto per la ricchezza in amido.

Questa peculiarità è a dir poco vantaggiosa dal punto di vista del profilo nutrizionale. Come mai? Il primo punto da considerare riguarda il rilevante contenuto di fibre. L’apporto di questi nutrienti può rivelarsi molto utile ai fini della perdita di peso. La scienza ha più volte approfondito questo beneficio. Interessante a tal proposito è una revisione sistematica risalente al 2008 e condotta dal board scientifico dell’azienda londinese HarlandHall Associates.

Il lavoro in questione, partendo con l’obiettivo di raccogliere prove relativamente all’influenza che il consumo dei cereali integrali ha sul peso corporeo, ha esaminato i risultati di 15 studi scientifici (complessivamente, sono stati presi in considerazione i dati di 119.829 individui di ambo i sessi e di età superiore ai 13 anni).

Cosa hanno scoperto gli esperti? Un’associazione tra l’assunzione di tre porzioni al giorno di cereali integrali e valori inferiori riguardanti il BMI e l’adiposità centrale (quest’ultima è una situazione molto pericolosa in quanto il grasso addominale rappresenta un fattore di rischio rilevante per la salute cardiovascolare).

Come poco fa accennato, l’assunzione di cereali integrali può favorire la prevenzione del diabete. In questo caso, l’azione preventiva si concretizza in due modi. Da un lato, come abbiamo appena visto, le fibre aiutano a prevenire l’obesità, che aumenta notevolmente il rischio di avere a che fare con il diabete di tipo 2. Dall’altro, invece, i suddetti nutrienti rallentano l’assorbimento degli zuccheri nel sangue e incentivano il miglioramento della sensibilità insulinica.

La dieta integrale, caratterizzata in generale da benefici importanti, non è per tutti. L’assunzione di cereali integrali può infatti risultare controindicata in caso di celiachia e di diagnosi di sindrome dell’intestino irritabile. Per togliersi qualsiasi dubbio, la cosa giusta da fare è consultare il medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta integrale, riduci il grasso sull’addome e ti proteggi dal&...