Dieta, i benefici dell’acqua per perdere peso

L'apporto idrico adeguato è cruciale per combattere la costipazione e per ottimizzare l'efficienza del metabolismo

Quando si punta a perdere peso in maniera rapida e salutare è importante considerare non solo l’alimentazione, ma anche l’apporto quotidiano di acqua. Tra i benefici da tenere presenti è essenziale citare la capacità che l’acqua ha di aiutare a combattere la costipazione, condizione non certo favorevole al mantenimento della forma fisica.

Dati scientifici alla mano, l’acqua gassata sembra essere più efficace per quanto riguarda la lotta contro la costipazione. A dimostrarlo ci hanno pensato diversi studi. Tra questi è possibile citarne uno risalente al 2002 e condotto da un’equipe attiva presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Gli esperti che l’hanno portato avanti hanno preso in considerazione le condizioni di 21 pazienti affetti da costipazione secondaria. Il campione in questione è stato diviso in due gruppi: il primo è stato invitato a bere acqua gassata, mentre il secondo a consumare acqua del rubinetto. A un follow up di 2 settimane, gli studiosi hanno riscontrato che, nel caso dei soggetti inclusi nel primo gruppo, la situazione della costipazione risultava migliorata.

Proseguendo con i benefici dell’acqua ai fini del mantenimento del peso forma, citiamo gli effetti sull’aumento della sazietà e del tasso metabolico. Anche in questo caso, la scienza si è più volte spesa per approfondire. Degno di nota a tal proposito è uno studio del 2003 condotto da un team di esperti attivo presso l’Università di Humboldt di Berlino.

Gli studiosi hanno reclutato un campione di 14 soggetti sani e normopeso di ambo i sessi, valutando gli effetti del consumo di 500 ml di acqua sul dispendio energetico. Cosa hanno scoperto?

Che il consumo della suddetta quantità di acqua è in grado di aumentare il tasso metabolico del 30% circa. Gli esperti dell’Università di Humboldt hanno portato alla luce il fatto che questo effetto comincia a palesarsi 10 minuti dopo il consumo di acqua, raggiungendo il culmine dopo mezz’ora circa.

Da non trascurare è anche la gestione dei tempi. Come evidenziato da uno studio del 2008 condotto da un’equipe di esperti della Virginia Polytechnic Institute and State University, consumare acqua prima di un pasto aiuta a ridurre l’apporto energetico nei soggetti adulti sovrappeso od obesi (risultato ottenuto monitorando le condizioni di 24 adulti).

Concludiamo facendo presente che, per avere indicazioni relative all’apporto idrico quotidiano ideale per il proprio peso, età e livello di attività fisica, il punto di riferimento migliore da considerare è il consiglio del proprio medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta, i benefici dell’acqua per perdere peso