Dieta anti-infiammatoria, riduce rischio cancro e infarto

La dieta anti-infiammatoria non consente solo di perdere peso, ma anche di diminuire il rischio di cancro e infarto.

Il segreto per vive a lungo? La dieta anti-infiammatoria, che riduce il rischio di infarto e cancro.

A promuoverla una ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Internal Medicine e realizzata dall’Università di scienze della vita di Varsavia, in collaborazione con il Karolinska Institutet, il Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle e l’Università di Uppsala. Lo studio ha coinvolto circa 68.273 uomini e donne svedesi con un’età compresa fra i 45 e gli 83 anni.

Chi ha seguito la dieta anti-infiammatoria ha registrato un rischio inferiore di mortalità del 18% per tutte le cause. Il rischio è sceso del 20% per le malattie cardiovascolari e del 13% per il cancro. Ma non è finita qui: sembra che questa dieta apporti grandissimi benefici anche ai fumatori, diminuendo il rischio di patologie legate al fumo.

Come funziona la dieta anti-infiammatoria? Per godere dei benefici di questo regime alimentare è necessario consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno. A colazione si consiglia di assaporare tè verde, perfetto per risvegliare il metabolismo e depurare l’organismo, caffè (nelle giuste quantità) e pane integrale. I cereali integrali sono fondamentali per favorire il buon funzionamento dell’intestino, insieme alle fibre, e abbassare il colesterolo.

Per i condimenti è preferibile utilizzare olio di colza oppure olio extravergine d’oliva. Largo spazio anche ai formaggi magri, mentre per gli spuntini si consigliano cioccolato amaro e noci. La dieta anti-infiammatoria consente anche di consumare ad ogni pasto un bicchiere di vino rosso o di birra. Per trarre tutti i benefici di questa alimentazione ricordatevi di eliminare dalla vostra tavola i cibi che aumentano le infiammazioni nel corpo, come la carne rossa non lavorata o trasformata, le bevande analcoliche e le patatine.

Infine è importante, come sempre, bere almeno due litri d’acqua al giorno, per migliorare l’idratazione, eliminare le tossine in eccesso dal corpo e sentirsi meglio

Dieta anti-infiammatoria, riduce rischio cancro e infarto