Dieta Anni ’80: quando eravamo (quasi) tutte più magre

Secondo gli studiosi negli anni Ottanta essere magri era molto più semplice ed eravamo tutte (o quasi) più in forma

Negli anni Ottanta eravamo tutte più magre. A rivelarlo alcuni studi scientifici secondo cui a parità di età, sport e calorie, trent’anni fa la popolazione era molto più in forma. La ricerca è stata pubblicata dalla rivista “Obesity Research & Clinical Practice” ed è stata svolta dagli esperti della York University in Canada. Gli studiosi hanno scoperto che, rispetto a chi viveva negli anni Ottanta, oggi è più difficile mantenere il peso forma.

La ricerca è stata svolta analizzando i dati alimentari di 36.400 persone tra il 1971 e il 2008 e i dati sportivi di 14.419 americani tra il 1988 e il 2006. La conclusione? I giovani di oggi pesano il 10% in più rispetto ai loro coetanei di trent’anni fa, anche se si allenano e mangiano allo stesso modo. Come mai? Secondo i ricercatori rispetto agli anni Ottanta sono cambiate moltissime cose, che influiscono fortemente sul peso. Sono mutati non solo i dati fisici, pure quelli ambientali. Oggi l’esposizione alle sostanze chimiche è maggiore e questo provoca un alterazione dei processi ormonali e la difficoltà a mantenere il peso corporeo. In più, rispetto agli anni Ottanta, c’è un vero e proprio abuso di farmaci, in particolare di depressivi (come il Prozac, in commercio dal 1988), che come effetto collaterale hanno quello di far ingrassare.

Negli anni duemila è stata modificata pure la dieta. A tavola si consuma molta più carne e grassi, mentre sono diminuite le fibre. In tal modo la flora batterica viene alterata, provocando anche un diverso assorbimento dei nutrienti e alterando la produzione di peptidi, che hanno il compito di regolare il senso di fame. Sotto accusa pure l’uso di dolcificanti artificiali, che non farebbero affatto bene come credono molti. Cosa fare dunque? Per gli esperti non dobbiamo illuderci e, se vogliamo ritornare in forma come negli anni Ottanta, ci sarà da faticare parecchio. “Per restare snelli ai giorni nostri – hanno spiegato -, occorre raddoppiare il tempo dedicato all’attività fisica e tagliare ulteriormente le calorie”.

Dieta Anni ’80: quando eravamo (quasi) tutte più magre
Dieta Anni ’80: quando eravamo (quasi) tutte più magre