Dieta dell’abbronzatura, i cibi che idratano per una pelle perfetta

Dando spazio ad alimenti ricchi di acqua e antiossidanti, è possibile sfoggiare una tintarella uniforme e proteggere la pelle

Quando arriva la bella stagione e il momento di dedicarsi alla tintarella, è opportuno considerare anche l’alimentazione. Chi vuole sfoggiare una pelle perfettamente abbronzata, non può infatti prescindere dall’attenzione a quello che mette nel piatto. Gli schemi alimentari ricoprono un ruolo cruciale quando si parla di protezione della pelle dai raggi UV. A ricordarlo ci ha pensato il Dottor Joseph S. Takahashi, esperto di neuroscienze presso l’Università del Texas.

Il suo lavoro su questo tema è stato riassunto in uno studio del 2017, grazie al quale ha reso nota l’esistenza di un enzima che, capace di intervenire contro i danni causati alla pelle dai raggi del sole, ha una sintesi giornaliera che può essere fortemente compromessa dagli orari in cui si assume cibo.

Data questa doverosa premessa, è il caso di scoprire quali siano gli alimenti che vale la pena introdurre in uno schema alimentare regolare e finalizzato a ottimizzare la qualità della tintarella anche attraverso l’idratazione, basilare per predisporre la nostra pelle ad assorbire i raggi solari.

In primo piano troviamo i mirtilli, caratterizzati dalla presenza di potenti antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi, la cui azione può risultare potenziata a seguito di una prolungata esposizione al sole. I mirtilli – per sfruttare al massimo i loro benefici è opportuno orientarsi verso quelli selvatici – sono altresì ricchi di vitamina C, molto utile per prevenire la formazione di rughe dopo una giornata passata sotto il sole.

Abbiamo parlato dell’importanza dell’idratazione per un’abbronzatura soddisfacente: preziosa a tal proposito è l’anguria, nota per essere tra i frutti estivi con il più alto contenuto di acqua. I suoi benefici per chi vuole sfoggiare una tintarella perfetta non finiscono certo qui! Da non dimenticare è infatti la sua ricchezza in licopene, idrocarburo isomero aciclico che, come evidenziato da uno studio del 2012 pubblicato sulle pagine del The American Journal of Clinical Nutrition, permette di apprezzare una fotoprotezione portentosa in tempi più rapidi rispetto a quelli legati all’utilizzo di filtri solari topici.

Come non fare cenno alla frutta secca, che con i suoi grassi omega 3 aiuta a prevenire le infiammazioni della pelle? Degna di nota è anche l’importanza delle carote che, in virtù del loro contenuto di beta-carotene, rappresentano un altro punto di riferimento validissimo quando si parla di fotoprotezione.

Concludiamo con un cenno al tè verde che, come dimostrato da diversi studi su modelli animali, grazie al suo contenuto di epigallocatechina gallato è in grado di prevenire le problematiche che riguardano la pelle eccessivamente esposta ai raggi UVA.

Non c’è che dire: i cibi da includere nella propria dieta per sfoggiare un’abbronzatura uniforme e proteggere la pelle sono diversi e gustosi. Inoltre, si possono assumere in vari modi, aggiungendoli a un’insalata o a una macedonia o rendendoli protagonisti di un frullato. Ovviamente prima di iniziare a introdurli nella dieta è opportuno consultare il medico curante.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dieta dell’abbronzatura, i cibi che idratano per una pelle perfe...