Denti, gli effetti collaterali dei prodotti sbiancanti

I prodotti per sbiancare i denti nascondono alcune insidie e possono rivelarsi molto pericolosi per la salute della nostra bocca

I prodotti per sbiancare i denti possono avere dei fastidiosi effetti collaterali e provocare dei danni alla bocca.

Lo rivelano alcuni studi scientifici (per la precisione tre) secondo cui questi trattamenti rovinerebbero la dentina, ossia la parte proteica dei denti, situata sotto lo smalto e incaricata di “rafforzarli”. Le ricerche sono state presentate da un team internazionale di studiosi guidati da Kelly Keenan, della Stockton University nel New Jersey, durante l’American Society for Biochemistry and Molecular Biology.

Sino ad oggi tutte le ricerche sui prodotti sbiancanti si erano concentrate esclusivamente sugli effetti sullo smalto, ossia la zona più esterna dei denti. A quanto pare però le conseguenze maggiori sarebbero per la dentina, la parte sottostante costituita da collagene e proteine che ha il compito di conferire la forza al dente.

Nel corso degli esperimenti effettuati in laboratorio, gli scienziati hanno analizzato l’azione dell’acqua ossigenata – principio attivo dei prodotti sbiancanti – sulle fibre di collagene che costituiscono la dentina. Il risultato? Le fibre si disgregano in pochi minuti subendo danni irreparabili.

“Sebbene siano studi in vitro, e quindi da valutare con una certa prudenza specie sul fronte delle possibili implicazioni cliniche – ha spiegato all’Ansa, Cristiano Tomasi, dell’Università di Göteborg  – queste ricerche pongono l’accento sul fatto che lo sbiancamento è una procedura che inevitabilmente comporta delle alterazioni della struttura dello smalto e della dentina. Bisogna però ricordare che queste alterazioni sono normalmente transitorie – ha aggiunto l’esperto -, poiché il dente è un organo che ha una sua dinamicità, e scambia sostanze con l’ambiente circostante. Quindi, ad esempio, è possibile indurre una ri-mineralizzazione del dente stesso”

Cosa fare dunque? In ogni caso è sempre fondamentale rivolgersi ad un professionista che sarà in grado di valutare lo stato di salute dei denti e indicarvi il trattamento migliore per renderli più bianchi. In alternativa è possibile ricorrere a diversi rimedi che consentono di proteggere lo smalto e avere un bel sorriso. Fra gli sbiancanti naturali più usati troviamo il bicarbonato (con qualche controindicazione), la menta, la salvia, le fragole, il limone e l’aceto di mele.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Denti, gli effetti collaterali dei prodotti sbiancanti