Dall’obesità alla sedentarietà, gli stili di vita più dannosi

Stili di vita dannosi, quali sono? Secondo un recente studio condotto dall'Istat, pare che la maggior parte degli italiani adotti delle abitudini sbagliate

Quali sono gli stili di vita dannosi? Secondo recenti ricerche, la maggior parte degli italiani non presta attenzione alla salute, adottando degli stili di vita abituali che possono provocare malattie e disagi. L’Istat ha condotto una ricerca nella quale ha analizzato i fattori che mettono a rischio la salute degli italiani. I rischi maggiori derivano da fumo, obesità, alcol e sedentarietà. Secondo i dati raccolti dall’Istat, pare che il 19,6% dei ragazzi più giovani, ovvero quelli appartenenti ad una fascia di età tra i 14 ei 18 anni, ha dichiarato di fumare sigaretteO. In totale i giovani fumatori ammontano a 10 milioni e 300 mila.

Quelli che hanno dichiarato di non aver mai fumato sono il 56,3%; il 22,8% invece, ha dichiarato di aver fumato in passato ma di aver messo per non mettere a rischio la salute. Stando a quanto emerso da questa ultima ricerca, pare che i giovani fumatori in Italia siano diminuiti dagli anni passati. I risultati di questa ricerca sono stati confrontati con i dati rilevati tra il 2001 e il 2015, e pare che la percentuale dei giovani fumatori è scesa del 23,7%. Inoltre, il 30,2% dei giovani sotto i 18 anni che fumano, vivono con genitori fumatori, mentre il 11,9% di essi vivono con genitori che non fumano. Questo dato è molto allarmante, in quanto indica che il comportamento degli adulti all’interno delle mura domestiche può avere un effetto negativo sui figli.

Ma il fumo è solo uno degli stili di vita sbagliati che possono nuocere alla salute. Un alto rischio è determinato dall’ obesità. Secondo le statistiche, il 45,1% degli italiani che hanno un’età maggiore di 18 anni sostiene di avere dei problemi di peso. Il 35,3% di essi ha ammesso di essere in forte sovrappeso, mentre il 9,8% dichiara di essere obeso. Coloro che sono soddisfatti della loro forma fisica e non hanno problemi di peso rappresentano il 51,8% degli italiani intervistati, mentre solo il 3% di essi dichiara di essere sotto questa soglia.

Dalle statistiche emerge che la maggior parte delle persone che dichiara di avere problemi di peso non si dedica a sport o attività fisica. Infine, un altro fattore di rischio è costituito dall’alcol; secondo le indagini, pare che il 52,2% degli intervistati ne fa un uso. Il 46,4% di essi preferisce la birra, mentre il 42,1% fa consumo di aperitivi alcolici, superalcolici e liquori. Anche in questo caso, confrontando questi dati con quelli degli anni passati pare che la percentuale di coloro che fanno uso di alcol è scesa dal 31,1% al 22,2%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dall’obesità alla sedentarietà, gli stili di vita più da...