Curry: un nuovo aiuto contro il tumore al seno

La notizia, neanche a dirlo, arriva dall’India. Proprio qui infatti, dove il curry è la spezia forse più diffusa (utilizzata sotto forma di miscela di diverse spezie), un gruppo di ricercatori del National Institute of Nutrition di Hyderabad ha scoperto che un estratto delle foglie di curry potrebbe essere efficace contro il cancro al seno, impedendo la sua diffusione e distruggendo le cellule corrotte.

La  ricerca, portata avanti dal gruppo diretto dalla dottoressa Bindu Noolu, è stata condotta su due grandi pilastri concettuali: la pericolosità del cancro al seno e l’attività del proteasoma, complesso multiproteico. L’età di incidenza della malattia si sta infatti abbassando, mentre la patologia diventa più aggressiva e le cure, a partire dalla chemioterapia, sono spesso ricche di effetti collaterali pesantissimi.

Il proteasoma, invece, responsabile di tenere in vita le cellule cancerogene, potrebbe essere inibito dagli elementi del curry ricco, tra l’altro, di polifenoli, capaci di provocare l’apoptosi, ossia la morte delle cellule tumorali.

L’esperimento è stato realizzato su due colture differenti di cellule tumorali prelevate dal seno e su un campione di cellule sane estratte da un polmone. Dopo aver applicato un estratto delle foglie di curry ai campioni, si è potuto notare come la spezia avesse attaccato le cellule tumorali, lasciando intatte quelle sane, riducendo il proteasoma 26S, riducendo la massa tumorale, favorendo l’apoptosi delle cellule malate.

La dottoressa Bindu Noolu ha inoltre spiegato come l’estratto abbia sensibilizzato le cellule alla chemioterapia, permettendo di ipotizzare una riduzione delle dosi della terapia. Ulteriori controlli sono doverosi, ricordano i ricercatori, ma sembra proprio che sia stata scoperta una nuova e promettente stradaper combattere il cancro al seno.  

Curry: un nuovo aiuto contro il tumore al seno