Cos’è la sindrome di Cotard? Si può guarire?

La sindrome di Cotard è una rara patologia psichiatrica, che consiste nella completa convinzione del soggetto affetto di essere morto

La sindrome di Cotard è oggi ancora molto rara, si contano poche centinaia di casi nel mondo. Conosciuta anche come la ” sindrome dell’uomo morto”, consiste appunto nella ferma convinzione del soggetto affetto di essere deceduto.
La causa del problema, nonostante sia stata motivo di accese diatribe tra gli scienziati che fanno ricerche su tale problematica, sembra essere una lesione alle fibre nervose che regolano e comunicano le emozioni al cervello umano.
Praticamente la persona che soffre della sindrome di Cotard sarà priva di qualsiasi tipo di emozione, e alla fine la persona affetta prende coscienza del problema attribuendolo al fatto di essere privo di vita.

Nella maggior parte dei casi il soggetto che si trova in questa condizione ha vissuto un trauma che ha creato la lesione, come per esempio un incidente stradale o un collasso che si possa ricollegare ad un infarto.
Ci sono testimonianze che raccontano di un caso in cui una signora anziana svenuta dopo un colpo di freddo, al risveglio era convinta di essere morta di infarto e chiese che le venisse organizzato il funerale in quanti era oramai deceduta.
Un altro è quello di una donna che cominciò a soffrire della patologia dopo uno svenimento avvenuto in aereo, e spiegò il suo stato “senza emozioni” dei giorni seguenti dicendo che i medici sbagliavano e che lei non era solo svenuta, ma morta.

Curare questa patologia è possibile, al momento la terapia che ha dato risultati migliori è quella dove vengono somministrati medicinali antidepressivi e antipsicotici, il tutto accompagnato però da sedute psichiatriche.
Queste ultime sono estremamente necessarie anche per verificare il reale andamento delle cure , e se ci sono dei miglioramenti sostanziali nel paziente. Fino a questo momento ci sono state alcune guarigioni e le persone hanno comunque mantenuto coscienza di quello che hanno passato, ricordando perfettamente di essere state convinte di avere perso la vita.

La terapia ECT rimane comunque una pratica ancora diffusa tra i medici per la cura della sindrome di Cotard . La prima cosa importante da fare quando una persona è affetta da questa patologia, è rivolgersi subito ad un neurologo e ad uno psichiatra.
La malattia che è causata da lesioni occorse spesso per effetto di eventi violenti a cui un soggetto può trovarsi coinvolto, può avere anche altre motivazioni.
Infatti alcuni casi analizzati hanno fatto emergere un nuovo quadro, ovvero che tale lesione e conseguente affezione della sindrome di Cotard, può essere creata da una comune reazione allergica ha qualche tipo di farmaco o principio attivo.

Cos’è la sindrome di Cotard? Si può guarire?