Come scegliere se iniziare a seguire una dieta vegana o no

Ultimamente molte più persone stanno cambiando il loro regime alimentare seguendo una dieta vegana, senza però conoscere realmente i pro e i contro

Seguire una dieta vegana non solo significa partecipare ad una moda che sempre più sta dilagando tra la popolazione mondiale e italiana, ma significa anche prendere coscienza che si sta seguendo un regime che esclude cibi di origine animale che potrebbe portare ad una serie di carenze nutrizionali e danni per il nostro organismo se non venisse svolto in modo corretto e con attenzione. E’ dimostrato che una dieta vegana non solo riduce il rischio di cancro e malattie cardiovascolari, ma renderanno più bella e giovane anche la pelle del viso. Questo però introducendo alimenti che apportino nelle giuste combinazioni tutti i nutrienti necessari al buon funzionamento del nostro corpo.

I vantaggi nel seguire una dieta vegana sono molteplici e vari. L’introduzione di tossine nel corpo diminuirà in modo considerevole rendendo appunto pelle e capelli più sani e belli esteticamente. Inoltre abituati alla dieta mediterranea che prevede l’introduzione di cibi che verranno eliminati con una dieta vegana, lasciamo poco spazio ad alcune tipologie di frutta e verdura che sono particolarmente utili per il buon funzionamento del nostro organismo.

Limitandosi a mangiare solo ciò che proviene dal mondo vegetale, saremo costretti a introdurre spezie, frutti, verdure e legumi che fin’ora erano per noi inusuali. Naturalmente l’introduzione di questi cibi e alimenti dev’essere un’abitudine che deve divenire essenziale!

Infatti seguire un regime alimentare che elimini cibi di origine animale, limitandosi però a mangiare alimenti a noi comuni, e senza un controllo delle loro proprietà specifiche di ognuno, quindi iniziare ad abbuffarsi solo di carboidrati e verdure senza introdurre dai legumi più svariati, alle alghe, a frutti di cui nemmeno conoscevamo l’esistenza, può portare ad una serie di gravi carenze alimentari.

Tra queste sono comprese anemie, carenze di minerali essenziali come magnesio,fosforo e zinco essenziali per il buon funzionamento del nostro sistema nervoso centrale, e addirittura una ipo-proteinosi, cioè una grave carenza di proteine causata dalla mancata assunzione di tutti gli aminoacidi essenziali, che possono essere assunti tranquillamente in un regime di una dieta vegana, prestando però molta attenzione alle combinazioni alimentari. Attenzione quindi non solo ai vantaggi, ma anche ai contro di una dieta vegana.

 

Come scegliere se iniziare a seguire una dieta vegana o no