Come scegliere lo shampoo giusto per i propri capelli

Trovare lo shampoo giusto non è semplice: ecco alcuni rapidi consigli

La bellezza dei propri capelli è molto importante, ma ancora di più lo è la loro salute: per questo motivo bisogna stare molto attenti agli shampoo che si sceglie di usare. Una volta trovato lo shampoo giusto per i propri capelli, si vedrà un netto miglioramento sia nella cute sia nella struttura del capello stesso. Vediamo insieme quali sono i fattori che determinano la scelta dello shampoo che più ci si addice, che si tratti di composizione chimica, effetti benefici sui capelli, o fattori secondari come profumo e colore.

Leggere l’INCI, ovvero la composizione chimica, è il primo passo nella ricerca dello shampoo giusto: per pulire bene la cute, è necessaria la presenza di un tensioattivo efficace, ma nemmeno troppo aggressivo, altrimenti essa produrrà ancora più sebo, rendendo i capelli sempre più grassi.

Vi sono altre sostanze che vanno controllate quando si legge l’INCI cercando lo shampoo giusto negli scaffali del supermercato: le sostanze di origine botanica devono essere indicate all’inizio della lista, con la denominazione latina. Inoltre, è bene evitare shampoo che contengano siliconi, solfati e parabeni: la loro assenza dovrebbe essere indicata sulla confezione.

Lo shampoo giusto per i propri capelli va scelto anche e soprattutto in base alle proprie esigenze e caratteristiche. Per i capelli grassi, meglio prediligere ingredienti come ortica, limone ed argilla. Se i capelli sono secchi e tendono a cadere, il burro di karité e l’olio di jojoba sono perfetti.

Ultimamente si sta diffondendo la tendenza del no poo per eliminare le sostanze dannose dai capelli: si tratta di lavarli senza shampoo, quindi con acqua, bicarbonato o farina di ceci. Ovviamente, un lavaggio ogni tanto col proprio shampoo giusto consente di regolarizzare l’emissione di sebo.

Come scegliere lo shampoo giusto per i propri capelli