Come scegliere il deodorante giusto

Quando la sudorazione può diventare un problema, fondamentale è trovare il prodotto giusto più indicato alle caratteristiche della tua epidermide

Tatiana Maselli Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Funzioni del deodorante

Il deodorante è un prodotto cosmetico che impedisce la formazione di cattivi odori sulla pelle, mantenendo le zone del corpo fresche e profumate dopo la detersione. Generalmente si applica nelle aree in cui è più facile che si verifichi proliferazione batterica perché maggiormente ricche di ghiandole sudoripare e sebacee o perché poco esposte. I deodoranti si utilizzano infatti di norma nell’area delle ascelle e sui piedi, zone in cui è più probabile si generino odori sgradevoli.

La sudorazione è un processo fisiologico assolutamente normale e naturale e lo scopo principale del deodorante non dovrebbe essere quello di impedirla, ma di assorbire il sudore e svolgere azione antibatterica. Alcuni deodoranti possono poi avere azione antitraspirante, dunque limitare la produzione di sudore, e nella maggior parte dei casi, contengono profumi per offrire una maggiore sensazione di freschezza o sostanze emollienti e idratanti per un’azione ammorbidente e lenitiva sulla pelle.

Come sceglierlo

Scegliere il deodorante giusto è molto soggettivo e dipende dalle proprie esigenze e abitudini. Se ad esempio si suda in modo abbondante si opterà per un prodotto con maggiori capacità assorbenti, se invece si ha la pelle delicata meglio optare per deodoranti privi di alcool o sostanze antitraspiranti, scegliendo invece prodotti ricchi di ingredienti emollienti. In linea generale, bisogna considerare che maggiore è l’azione antitraspirante più il deodorante potrebbe irritare la pelle.

Importante è poi considerare il formato, in base alle proprie preferenze: in commercio esistono infatti deodoranti in crema, in pasta, in gel o in soluzioni idroalcoliche spray. Le soluzioni idroalcoliche e in gel sono quelle più pratiche e che difficilmente macchiano i vestiti quindi sono particolarmente indicate per la zona delle ascelle, mentre per i piedi sono ottime le creme e le paste, che aiutano ad ammorbidire la pelle in caso di piedi e talloni secchi.

Le persone più attente alla propria salute e a quella dell’ambiente possono poi optare per un deodorante naturale che generalmente è formulato con bicarbonato di sodio per assorbire sudore e odori, oli essenziali diluiti in alcool che conferiscono profumo e dotati di proprietà antibatteriche, oli e burri vegetali emollienti. L’azione antitraspirante nei deodoranti naturali è spesso assicurata dalla presenza di allume di rocca o allume di potassio in polvere o sotto forma di cristalli di dimensioni variabili o da polveri assorbenti come amidi e argille.

Deodorante fai da te

Il deodorante può essere preparato anche in casa, con pochi ingredienti facilmente reperibili al supermercato, in erboristeria e in farmacia. Vediamone qualche versione.

Deodorante in polvere

Il deodorante in polvere è sicuramente il più semplice da preparare: è infatti sufficiente mescolare tra loro bicarbonato di sodio e argilla bianca o amido di riso in polvere in parti uguali (10-20 grammi di ognuno) e aggiungere dalle 10 alle 15 gocce di uno o più oli essenziali, fino a un massimo di tre essenze diverse. Le essenze migliori per realizzare un deodorante sono quelle di salvia, tea tree, limone, menta e rosmarino ma, poiché tutti gli oli essenziali hanno proprietà antibatteriche, si può scegliere la propria essenza preferita. La polvere deodorante si conserva in un barattolo di vetro pulito e asciutto al riparo dall’umidità. Al momento dell’uso basta distribuire il prodotto nelle aree del corpo con un pennello da trucco.

Deodorante spray

Ecco invece come preparare un deodorante liquido spray, più pratico della polvere e perfetto per l’estate.

Ingredienti

  • 40 millilitri di vodka
  • 40 millilitri di acqua distillata
  • 10 grammi di glicerina
  • 10 grammi di allume di rocca in polvere
  • 10 gocce di olio essenziale di salvia
  • 10 gocce di olio essenziale di menta
  • 10 gocce di olio essenziale di limone

Procedimento

Per prima cosa si scioglie la polvere di allume nell’acqua, per poi aggiungere la glicerina. A parte, si versano gli oli essenziali nella vodka e si aggiunge la soluzione alcolica a quella contenente l’allume. Il deodorante va poi travasato in una bottiglia munita di spray e conservato a temperatura ambiente fino a un massimo di tre mesi. Al momento dell’uso si agita e si vaporizza sulle aree da deodorare.

Deodorante in gel

Il deodorante in gel è una versione più delicata di quello spray, ugualmente pratico ed efficace.

Ingredienti

Procedimento

Sciogliere la polvere di allume in pochissima acqua, aggiungerla a aggiungere al gel di aloe e mescolare bene. Unire le essenze, mescolare delicatamente e trasferire il composto in un contenitore, meglio se roll-on. Conservare a temperatura ambiente per non più di tre mesi e utilizzare stendendone un velo nell’area delle ascelle.

Deodorante in crema

Il deodorante in crema si prepara con burro di karité, amido di mais, bicarbonato e olio di girasole o di mandorle dolci in parti uguali (15 grammi di ognuno) e 30-40 gocce di oli essenziali di salvia e di tea tree. Dopo aver riscaldato il burro di karité con l’olio a bagnomaria, si toglie dal fuoco e si aggiungono l’amido e il bicarbonato. Una volta mescolato e intiepidito, si uniscono gli oli essenziali e si travasa il tutto in un barattolo pulito e asciutto. Il prodotto va conservato al riparo da fonti di luce e calore e utilizzato nell’arco di tre mesi. Si tratta di un deodorante ottimo nel periodo invernale per deodorare e idratare la zona delle ascelle e i piedi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come scegliere il deodorante giusto