Come liberarsi del sedere piatto

Con una serie di esercizi mirati ed un programma dietetico salutare potrete finalmente dire addio al sedere piatto e sfoggiare un lato b da urlo

Con la crescente popolarità dei sederi alla JLo o alla Kim Kardashian, il sedere piatto è diventato motivo di frustrazione per molte donne, che non si sentono abbastanza conturbanti e femminili.
Fortunatamente esistono degli esercizi specifici da eseguire sia a casa che in palestra che permettono di ottenere un sedere più pieno e sexy.
Prima però di cominciare a lavorare sui glutei, è indispensabile raggiungere il proprio peso forma ideale, se non si vuole rischiare di inficiare i tanti sacrifici fatti a causa dell’eccessiva percentuale di tessuto adiposo.

Il sedere piatto può essere causato da diversi fattori, inclusa la genetica e l’invecchiamento.
La prima determina la forma del lato b, ma anche il grasso sottocutaneo è un altro fattore critico. Durante l’età fertile, a causa degli estrogeni, le donne tendono ad accumulare il grasso su fianchi, sedere e cosce; i cambiamenti ormonali che si verificano durante il processo di invecchiamento spostano però l’accumulo di grasso dal fondoschiena allo stomaco.
Anche la curvatura della schiena condiziona l’altezza dei glutei: una curva maggiore fa sembrare il sedere più alto.

Per fortuna lavorare sui muscoli dei glutei può donare una forma più armoniosa e femminile alle vostre natiche. Camminare, soprattutto in salita, fa lavorare proprio quei muscoli che fanno apparire il sedere più alto e sporgente. Fermatevi ogni tanto per fare degli affondi in avanti in set da 10 ripetizioni.
Fate un passo in avanti e abbassate il ginocchio della gamba posteriore fino a sfiorare il pavimento, mantenendo la gamba anteriore con un angolo di 90 gradi senza permettere al ginocchio di superare la punta dei piedi. L’ideale è effettuare 30 minuti di walking al giorno, per 5 giorni alla settimana, con 20 affondi per gamba.

Diverse serie di squat da 10 o 15 ripetizioni faranno meraviglie ai vostri glutei. In piedi, con le gambe a larghezza spalle, piegate le ginocchia mantenendo la schiena in asse come se vi steste per sedere su una sedia e poi alzatevi, contraendo i glutei.
Una variante, detta sumo squat, prevede di tenere le gambe più larghe, con le punte dei piedi rivolte verso l’esterno: con un manubrio tenuto con entrambe le mani di fronte al pube, abbassatevi permettendo alle ginocchia di puntare all’esterno, dopodiché sollevatevi e ripetete.
Ricordatevi che la genetica avrà sempre l’ultima parola sulla distribuzione del grasso: con gli esercizi mirati potete infatti dare forma ai muscoli, ma non al grasso!

Immagini: Depositphotos

Come liberarsi del sedere piatto