Combattere il freddo? Usa la musica

Studi scientifici lo dimostrano: per sostenere le difese immunitarie in inverno, niente è meglio di una buona playlist

Altro che Vitamina C. Secondo recenti studi, è la musica  l’alleata perfetta per combattere il freddo e prevenire i malanni stagionali.

In particolare, ci sarebbero due generi musicali che stimolano il sistema immunitario rinforzandone le naturali difese del nostro organismo. Stando alle indagini effettuate in Germania da un team di ricercatori della Sussex University e del Max Planck Institute, il Jazz e la musica da ballo sarebbero responsabili di un importante aumento degli anticorpi nel corpo umano.

In pratica, più brani musicali di questi generi si ascoltano, più aumenta l’efficacia del nostro sistema immunitario, fondamentale per superare indenni il lungo e freddo inverno. La musica da ballo, in particolare, non solo stimolerebbe la produzione di anticorpi, ma sarebbe in grado di riequilibrare i livelli ormonali diminuendo la quantità di cortisolo prodotto nel sangue quando siamo sottoposti ad uno stress psico-fisico importante.

Lo studio, condotto su un campione di 300 persone divise  in più gruppi di controllo è stato svolto nel 2008, ma solo di recente sono stati diffusi i risultati e le conclusioni a cui sono giunti gli scienziati responsabili del progetto di ricerca.

I partecipanti sono stati sottoposti per 50 minuti all’ascolto di musica allegra, non rilassante, raccolta in una selezione casuale di brani misti dai ritmi e generi differenti. In tutti coloro che avevano ascoltato musica da ballo si è registrato un significativo calo dei livelli di cortisolo. Il cortisolo, vale la pensa ricordarlo, è noto anche come ‘ormone dello stress’, e viene prodotto su impulso cerebrale nei momenti di maggior tensione psichica o muscolare.

Ma non è tutto. Oltre alla musica da ballo, i ricercatori hanno individuato un altro genere di musica altrettanto efficace per l’aumento dei valori di immunoglobulina A, vale a dire il Jazz. Anche in questo caso, i valori registrati prima e dopo l’ascolto hanno segnato notevoli miglioramenti,

Cosa ancora più importante, attraverso l’analisi dei campioni di saliva prelevati agli ascoltatori prima e dopo, si sono registrati importanti aumenti de i livelli di immunoglobulina A, un parametro fondamentale per il buon funzionamento del sistema immunitario. Un ulteriore conferma dell’incredibile potere che la musica può esercitare sul benessere psico-fisico degli esseri umani.

Combattere il freddo? Usa la musica