Cantare migliora le difese immunitarie

Cantare e i suoi benefici? Ebbene sì, se non lo sapevate questa attività garantisce numerosi miglioramenti e vantaggi utili per la propria salute. Ecco i motivi

Cantare e i benefici derivanti da questa pratica possono essere un vero e proprio toccasana per l’organismo. E’ risaputo che non tutti nascono con questa dote e spesso si evita di praticare il canto perché non si è soddisfatti del proprio timbro vocale. Tuttavia a chi non capita di cantare durante una passeggiata in auto o una doccia rilassante? Per cantare dunque non è necessario essere dei talenti. Basta dar sfogo a questa attività ed esprimerla ogni qualvolta si desidera canticchiare anche una semplice canzone che è rimasta impressa nella propria mente.

Ecco che allo stesso tempo vengono apportati numerosi privilegi per la propria salute. Dunque cantare può rivelarsi più utile di quanto si creda, poiché favorisce il miglioramento delle difese immunitarie e delle capacità di apprendimento. Da un’analisi di studi internazionali emerge che i movimenti della saliva riducono i livelli di cortisolo. Il canto è sempre stato classificato come una delle attività più misteriose dell’essere umano, poiché riesce a coinvolgere totalmente il proprio stato emotivo.

Anche il canto corista è stato considerato come una vera e propria pratica salutare che assicura un vantaggioso miglioramento dello stato psicofisico. L’energia messa in atto durante il canto rinforza il sistema immunitario con conseguenti effetti positivi anche per l’umore. Questa teoria è stata dimostrata da uno studio dei ricercatori del britannico Tenovus Cancer Care attraverso un’analisi dei campioni di saliva di 193 coristi, in seguito ad un’esecuzione canora. Il riscontro ha confermato una riduzione dei livelli di cortisolo con un numero abbondante di citochine infiammatorie.

E’ proprio questo basso rischio d’infiammazione nell’organismo a determinare una maggiore dose di felicità, nonché una diminuzione dello stress. Cantare e i suoi benefici possono essere dunque paragonati alla pratica dello yoga, poiché la respirazione equilibrata consente di regolare la funzione del nervo vago, responsabile del controllo dei propri stati emotivi e del timbro vocale. Cantare dei brani con lunghi periodi melodici equivale agli stessi risultati che si ottengono attraverso gli esercizi di respirazione relativi alla pratica dello yoga. Certamente gli studiosi hanno dimostrato che nei coristi, rispetto ai “non” cantanti, spicca una perfetta coordinazione del battito cardiaco durante la pratica del canto.

Cantare migliora le difese immunitarie