Boom di Alzheimer, un nuovo caso ogni tre secondi

Le stime contenute nel Rapporto mondiale Alzheimer parlano di una crescita notevole del numero di persone colpite da demenza. In Italia sono oltre un milione

Nel mondo si registra un nuovo caso di demenza ogni tre secondi. Ad oggi sono 46,8 milioni le persone affette da una qualche forma di demenza  (la malattia di Alzheimer rappresenta il 50-60% dei casi). Questa cifra è destinata quasi a raddoppiare ogni 20 anni  fino a raggiungere 74,7 milioni di persone nel 2030 e 131,5 milioni nel 2050. Sono oltre 9,9 milioni i nuovi casi di demenza ogni anno. In Italia ne sono affette 1.241.000 persone.

A rivelare questi numeri è il Rapporto mondiale Alzheimer presentato dalla Federazione Alzheimer Italia.  Questa nuova stima è più alta di quasi il 30% rispetto a quella riferita al 2010.

L’incidenza della demenza aumenta esponenzialmente con l’avanzare dell’età, e raddoppia progressivamente ogni 6,3 anni, passando da 3,9 casi all’anno ogni 1.000 persone con età tra i 60 e i 64 anni, a 104,8 casi all’anno ogni 1.000 persone dai 90 anni in su. Il 58% di chi è colpito da demenza vive in paesi dal reddito medio o basso.

Lo studio ha aggiornato i dati sulla prevalenza, sull’incidenza e sui costi di gestione della demenza a livello planetario. I costi globali della demenza sono cresciuti da 604 miliardi di dollari nel 2010 a 818 miliardi di dollari nel 2015, registrando quindi un aumento del 35,4%. I costi stimati sono aumentati in tutte le regioni del mondo, e gli incrementi relativi più alti sono stati registrati nelle regioni africane e in quelle dell’Asia orientale. Si prevede che nel 2050 quasi la metà delle persone colpite di demenza vivrà in Asia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boom di Alzheimer, un nuovo caso ogni tre secondi