Benefici e proprietà dello zenzero, spezia dalle virtù sorprendenti

Digestivo, stimolante, antinfiammatorio e anti-cancro: lo zenzero, radice dai natali antichi, è una miniera preziosa di benessere. Scopriamo le sue numerose proprietà

Lo zenzero è una piantina erbacea originaria dell’Asia, appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae. La parte impiegata in cucina e in erboristica è il rizoma, solitamente fresco o essiccato e polverizzato.
È conosciuto sin dall’antichità per le sue numerose proprietà curative ed ha largo impiego in Oriente così come in Occidente: in Cina ad esempio si utilizza per insaporire il cibo e come afrodisiaco naturale, in India ha ampio impiego nelle antiche pratiche ayurvediche, mentre in Africa è un ottimo rimedio anti-zanzare.

Si tratta quindi di una spezia molto versatile che ai giorni d’oggi sta avendo un’ampia diffusione anche nel mondo occidentale: in cucina come insaporitore di dolci e altre pietanze, in liquoreria per aromatizzare alcolici ma specialmente in ambito medico e fitoterapico per curare o alleviare i disturbi legati a patologie di tipo nevralgico e gastrointestinale.

In qualità di rimedio fitoterapico la medicina ha confermato i suoi molteplici effetti benefici sulla salute. Anzitutto è un ottimo rimedio contro raffreddore e tosse, grazie ai principi attivi come il gingeroli ed il zingiberene. Per contrastare il tipico senso di congestione dato dallo stato influenzale è sufficiente aggiungere una spolverata di zenzero ad una tisana calda per sentirsi subito meglio.

Lo zenzero è inoltre un ottimo alimento detox, capace di facilitare la digestione dei cibi e di alleviare vomito e nausea, ma anche meteorismo e flatulenza. Non solo, grazie al suo effetto termogenico e antinfiammatorio è capace di lenire i dolori muscolari. Secondo quanto riportato da numerosi studi è altresì uno dei più potenti anti-cancro, prezioso soprattutto contro i tumori al colon.
Questa radice strizza l’occhio pure a chi è a dieta poiché aiuta a bruciare le calorie in maniera più rapida: basta infatti masticare una fettina di rizoma fresco diverse volte al giorno per dare slancio al proprio metabolismo.

Non vi sono particolari controindicazioni circa il consumo dello zenzero per le persone in buono stato di salute, ma in alcuni casi si sono manifestati diversi effetti collaterali quali acidità di stomaco e diarrea. Si sconsiglia generalmente in caso di gravidanza, poiché si ritiene sia dannoso per lo sviluppo corretto del bambino. Anche i diabetici dovrebbero evitarne il consumo, così come chi presenta il plasma troppo fluido e chi fa uso di medicinali anticoagulanti o per l’ipertensione, onde evitare sanguinamenti o ematomi.

 

 

Benefici e proprietà dello zenzero, spezia dalle virtù sorprendenti
Benefici e proprietà dello zenzero, spezia dalle virtù sorprend...