Mai provato un orgasmo, ho qualcosa che non va?

Silvia ci scrive preoccupata. Non è più una ragazzina, eppure non ha mai provato il piacere. Ed è preoccupata

Gentile dottore, mi chiamo Silvia ho 27 anni e non ho mai provato un orgasmo. Ho qualcosa che non va???

Gentile Silvia, purtroppo nella sua richiesta di aiuto non menziona informazioni preziose che, per una corretta diagnosi, dovrei porle e che potrebbero facilitarmi nel proporle la soluzione più adeguata al suo disagio.
L’anorgasmia, cioè l’impossibilità di raggiungere l’orgasmo nonostante un’adeguata stimolazione e la presenza di eccitazione, è un disturbo sessuale che caratterizza, secondo una recente inchiesta condotta in Italia dalla Società Italiana di Medicina Generale, circa il 30% delle donne italiane.
Nonostante questi dati l’origine del problema non è ancora completamente chiara anche se le cause solitamente possono riguardare la sfera biologica o, più frequentemente, quella psicologica.
Nel suo caso dovremmo essere in presenza di una anorgasmia “primaria” e “generalizzata”, cioè di un disagio che è presente sin dall’inizio della sua vita sessuale e che si presenta sempre e non soltanto in determinate condizioni.
Partendo da questa ipotesi di partenza, nonostante la sua giovane età, inizierei a prendere in considerazione visita ginecologica che dovrà escludere eventuali problemi di natura organica (disturbi flogistici o trofici dei genitali esterni, alterazioni del tono del pavimento pelvico, disturbi ormonali, terapia farmacologiche, malattie neurologiche, cardiocircolatorie).
Se gli approfondimenti medici dovessero dare esito negativo, dovremmo prendere in considerazione eventuali cause psicologiche: spesso infatti sensi di colpa, insicurezza, scarsa autostima, cattivo rapporto con la propria femminilità, poca conoscenza del proprio corpo, condizionamenti culturali, mancanza di comunicazione con il proprio partner, pensieri negativi legati alla sfera della sessualità possono prevenire la comparsa di un’eccitazione adeguata e dell’orgasmo.
Come avrà potuto constatare anche le cause psicologiche dell’anorgasmia possono essere molteplici e, nel suo caso trattandosi solamente di ipotesi (non avendo alcun dato a disposizione), andrebbero meglio identificate all’interno di un percorso psicosessuale per capire come porvi rimedio e, di conseguenza, migliorare il suo benessere sessuale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mai provato un orgasmo, ho qualcosa che non va?