Ammorbidente nocivo per la nostra salute: scopri perché

L'ammorbidente è nocivo per l'uomo e per l'ambiente: pericolosi allergeni vengono a contatto con la nostra pelle esponendoci al rischio di malattie

Ammorbidente nocivo: l’allarme dei medici

Per la pulizia della casa e del bucato, spesso si ricorre a detergenti chimici altamente tossici, come lo stesso ammorbidente nocivo per la nostra salute. A dare l’allarme il Presidente dell’Accademia Europea di Medicina Ambientale, Peter Ohnsorge. I vestiti lavati con l’ammorbidente rilascerebbero infatti delle sostanze tossiche che vengono poi assorbite dalla pelle, esponendo a gravi problemi di salute.

Le sostanze tossiche contenute negli ammorbidenti

L’ammorbidente è nocivo perché è composto interamente da sostanze chimiche come: Hexyl Cinnamal, Hardened TEA, Laureth-20, formaldeide, benzil acetato, Isopropyl Alcohol, coloranti artificiali, derivati del petrolio, fosfati. Quando si inseriscono i capi in lavatrice, l’ammorbidente crea una sorta di pellicola che tende poi a rimanere sui vestiti perché non subisce tanti lavaggi, essendo versato solo nella fase finale.

I rischi per l’uomo e per l’ambiente

Quando i vestiti vengono indossati, la pelle entra in contatto con tutte le sostanze tossiche dell’ammorbidente. A lungo andare, potrebbero esserci rischi molto elevati per la salute, da dermatiti a sensibilità chimiche fino ad asma o malattie più gravi, come patologie tumorali e danni cerebrali. Le reazioni a questi allergeni sono soggettive, ma i rischi sono sicuramente più elevati per chi ha il sistema immunitario compromesso o per gli stessi bambini. Oltretutto la pellicola creata dall’ammorbidente, impedisce al detergente di poter eliminare lo sporco dei tessuti. Di conseguenza per poter ottenere un capo pulito, è necessario aumentare il quantitativo di detersivo, aumentando il problema dell’inquinamento ambientale.

Alternative naturali all’ammorbidente

Per evitare di esporsi inutilmente a prodotti così nocivi per la nostra salute, si possono utilizzare degli ammorbidenti naturali. In questo caso si può ricorrere al bicarbonato di sodio e all’aceto. Entrambi difatti riescono a mantenere i capi morbidi e lucenti, senza lasciare cattivi odori, in quanto l’aceto perde tutto il suo profumo al contatto con l’aria, durante l’asciugatura. Basta versare nella vaschetta della lavatrice, al posto dell’ammorbidente, mezzo bicchiere di aceto o mezzo bicchiere di bicarbonato allungato con l’acqua.
Se volete donare un profumo particolare ai vostri capi, basta aggiungere all’ammorbidente qualche goccia di olio essenziale alla lavanda, al sandalo, alla menta o qualsiasi altra profumazione che sia di vostro gradimento.

Immagini: Depositphotos

Ammorbidente nocivo per la nostra salute: scopri perché