Alloro, aiuta la digestione e sgonfia la pancia

Considerato sacro dai Greci e dai Romani, l'alloro è un vero e proprio toccasana per la salute e per la bellezza

L’alloro, pianta sempreverde tipica della tradizione culinaria mediterranea, è un portentoso alleato della salute. Appartenente alla famiglia delle Lauraceae, è considerato un digestivo naturale estremamente efficace (per apprezzare questa sua proprietà ci si può preparare una tisana calda poco dopo l’ultimo pasto della giornata). La sua assunzione favorisce inoltre l’espulsione dei gas dall’apparato gastrointestinale, spesso causa di fastidioso gonfiore addominale.

I motivi per cui vale la pena introdurlo nella dieta sono anche altri! Tra questi, ricordiamo la presenza di limonene, sostanza appartenente alla classe dei monoterpeni ciclici e contraddistinta da proprietà antiossidanti.

Come evidenziato dagli esperti di Humanitas, le foglie di alloro, ossia la parte della pianta più frequentemente consumata, sono note per la loro efficacia diuretica e per la capacità di stimolare l’appetito. Questi benefici riguardano anche le bacche.

Parlare delle foglie di alloro significa chiamare in causa un’eccellente fonte di vitamina C, antiossidante naturale potentissimo nonché sostanza alleata del buon funzionamento del sistema immunitario. Da non trascurare è la presenza di acido folico, la cui assunzione è altamente consigliata sia in gravidanza sia in previsione di una gestazione per prevenire problematiche al tubo neurale del bebè.

Ricco in vitamina A, anch’essa nota per la sua carica antiossidante, l’alloro è celebre pure per il contenuto di vitamine del gruppo B, la cui assunzione aiuta a trasformare il cibo assunto in energia, migliorando nel contempo l’efficienza del metabolismo.

Non c’è che dire: l’alloro, pianta sacra ad Apollo nell’antichità classica, è un vero e proprio superfood. Tra i nutrienti preziosi per la salute che apporta è possibile citare anche il potassio, minerale che favorisce la buona contrazione delle fibre muscolari, con vantaggi concreti per la salute del cuore.

Tornando un attimo ai benefici dell’alloro ai fini della digestione ricordiamo la possibilità di utilizzare il suo olio essenziale e di versarne qualche goccia – 5/6 vanno benissimo – in un diffusore di aromi. L’infuso può rivelarsi un ottimo rimedio anche in caso di tosse o di febbre.

Prima di iniziare a introdurre l’alloro nella dieta è opportuno consultare il proprio medico di fiducia. L’assunzione di questa pianta aromatica può infatti interferire con gli effetti dei farmaci sedativi. Chiarita l’assenza di controindicazioni ci si può sbizzarrire in cucina, scegliendo di aggiungere qualche foglia di Laurus Nobilis a gustosi piatti di pesce o carne.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alloro, aiuta la digestione e sgonfia la pancia