Allergie autunnali: cause, sintomi e rimedi

Le allergie autunnali sono un problema per molti italiani, che devono correre ai ripari per non passare un autunno d'inferno. Di seguito qualche consiglio

I sintomi delle allergie autunnali possono comparire da un giorno all’altro, senza dare scampo ai malati. Il tutto avviene spesso quasi istantaneamente, con la comparsa di determinati agenti scatenanti nell’aria. Generalmente questi vengono rilasciati dalle piante-maschio, che così scatenano una reazione di autodifesa. Qualora un allergico respiri il polline, si genera una risposta immune del sistema immunitario, il quale inizia a rilasciare gli anticorpi, che, a loro volta attaccano gli allergeni. Questo porta a una risposta autoimmune, in seguito alla quale nel sangue vengono rilasciate determinate sostanze chimiche (istamine).

Sono proprio le istamine a determinare i principali sintomi delle allergie autunnali, come il prurito agli occhi, il naso gocciolante e così via. L’allergene principale in autunno è l’ambrosia, che rilascia il polline in grandi quantità. Quest’ultimo, trasportato dal vento, può percorrere davvero delle notevoli distanze, arrivando nelle grandi città dalla campagna. Questo è il motivo principale per cui i malati di allergie autunnali soffrono anche se non vivono direttamente nei luoghi in cui viene rilasciato il polline. Il secondo degli allergeni principali è la muffa.

Quest’ultima rilascia le proprie spore, che, similmente a come avviene con il polline, hanno la capacità di venire trasportare tramite vento a distanze piuttosto grossolane. Infine, si può essere allergici anche agli acari. Si tratta d’insetti invisibili a occhio nudo che si annidano nella polvere, e la cui moltiplicazione è più frequente nei mesi estivi e in quelli autunnali. Oltre alla lacrimazione degli occhi, al naso gocciolante e ai starnuti, gli acari possono causare una tosse anomala e la formazione di borse sotto gli occhi. Gli allergici agli acari potrebbero sviluppare del prurito alla gola.

Per combattere le allergie autunnali bisogna utilizzare degli appositi farmaci, rilasciati dalle farmacie solo se si ha un’apposita prescrizione medica. Per il naso gocciolante, il prurito e gli starnuti vengono prescritti dei particolari spray. Per il prurito oculare vengono prescritte delle gocce per gli occhi. E in generale si può prendere in considerazione l’idea di utilizzare delle pillole antistaminiche. Tuttavia, bisogna conoscere il fatto che gli antistaminici provocano sonnolenza. Quindi si deve evitare di assumerli mentre si è alla guida, o immediatamente prima.

Allergie autunnali: cause, sintomi e rimedi