Alimentazione: mangiare poco e sano per aiutare il cervello fin da piccoli

Un'alimentazione sana ed equilibrata da piccoli aiuta la sanità mentale da anziani

Mangiare troppo da piccoli fa invecchiare prima. Sembra un paradosso, ma è così. Almeno secondo i risultati di una recente ricerca. Pare infatti che un’alimentazione troppo ricca da bambini faccia invecchiare prima il cervello, accelerando il declino cognitivo da anziani. Mangiare, invece, fin da piccoli una giusta quantità di cibi, equilibrati e sani, permetterebbe di avere una maggiore probabilità di rimanere in salute da anziani, rallentando il declino nel cervello.

La ricerca, condotta da Lisa Barnes della Rush University Medical Center di Chicago, è stata pubblicata sulla rivista Neurology e ha per la prima volta dimostrato come l’alimentazione interferisca sull’elasticità mentale, in particolar modo se si tratta di un bambino. Per arrivare a tale scoperta, i ricercatori hanno coinvolto circa 6.200 settantacinquenni di Chicago, interrogandoli in merito ai dettagli della loro infanzia. Sono stati presi in considerazione lo stato socioeconomico, le difficoltà finanziarie e quelle familiari, le condizioni di salute e l’alimentazione.

Dopo aver raccolto questi dati, gli esperti hanno misurato il livello di declino cognitivo dei soggetti coinvolti nel test, registrando quanto l’apprendimento e la memoria fossero compromesse. Oltre a un minimo declino cognitivo, fisiologico, i ricercatori hanno così avuto modo di notare che nei soggetti che dichiaravano di aver sofferto per qualche tempo la fame, la discesa fisiologica della mente era rallentata di un terzo, rispetto a chi non aveva avuto problemi a nutrirsi.
E accanto alla ricerca americana trova spazio una scoperta tutta italiana: si tratterebbe infatti di una proteina ‘salva-cervello’, attivata nei soggetti che mangiano poco, che avrebbe il potere di aiutare il corpo umano a restare in forma. Giovanbattista Pani, dell’Università Cattolica di Roma, ha dimostrato infatti come la proteina Creb1, pesantemente compromessa dai regimi alimentari smodati, dove il junk food la fa da padrone, venga accesa da diete ipocaloriche, mantenendo giovane la materia grigia.

Alimentazione: mangiare poco e sano per aiutare il cervello fin da&nbs...