Acido urico, abbassare i livelli con l’acqua

Il livello di acido urico nell'organismo si può abbassare facilmente grazie all'acqua e ad un semplice rimedio naturale

Per garantire la salute del nostro organismo è fondamentale mantenere il giusto livello di acidi urici. Un aiuto in questo senso può arrivare dall’acqua.

L’acido urico viene prodotto dal corpo grazie alla decomposizione delle purine, delle basi azotate che compongono il DNA di cellule animali e vegetali. Questa sostanza si comporta come un antiossidante, prendendosi cura dei vasi sanguigni e viene eliminata tramite i reni, che espellono gli acidi urici con l’urina. Il problema si presenta questo questo elemento non viene smaltito nel modo giusto e si accumula nell’organismo. In questo caso si parla di iperuricemia che può essere causata da un malfunzionamento dei reni o da un’eccessiva produzione di acido urico.

Se non si corre ai ripari vengono prodotti dei cristalli che si depositano nelle articolazioni, nei tendini e nei tessuti, causando dei processi infiammatori e provocando l’insorgenza della gotta. Per questo motivo è importante capire come eliminare al meglio gli acidi urici ed evitare problemi. In questo caso un ottimo alleato per abbassare i livelli di questa sostanza è l’acqua.

Assumere molti liquidi (almeno due litri al giorno) aiuta il lavoro dei reni, che hanno il delicato compito di purificare il sangue. I medici consigliano di bere acqua durante tutto l’arco della giornata, sia durante i pasti sia quando non si mangia, per abbassare il livello di acidi urici e apportare benefici a tutto l’organismo.

Per rendere questo rimedio naturale ancora più efficace potete sciogliere in un bicchiere d’acqua mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. Questa bevanda vi aiuterà ad evitare la formazione di cristalli di acido urico, poiché ha la capacità di alcalinizzare il sangue. La soluzione andrebbe assunta subito dopo il risveglio e prima della colazione, ma anche ogni 4 ore fra un pasto e l’altro.

Un altro rimedio per ridurre il livello di acidi urici è quello di seguire un’alimentazione povera di purine. Eliminate dunque dalla dieta i frutti di mare, i lieviti, i funghi, i cavolfiori, i piselli, i fagioli e la farina d’avena. Cercate di limitare pure alcol e caffè, assumendo invece alimenti di origine vegetale, meglio se crudi, come aglio, ciliegie e cipolla.

Acido urico, abbassare i livelli con l’acqua