Abbronzatura: la dieta per mantenere la pelle dorata

La dieta dell'abbronzatura dorata è necessaria per mantenere il colore della pelle che si desidera, senza fare particolari sforzi. Eccome come è possibile

L’efficacia della dieta dell’abbronzatura è stata dimostrata da molti test, ed è ampiamente utilizzata nel mondo per non perdere il colore della pelle che si è arrivati ad avere tramite tanti sforzi. Grazie all’apporto di determinate sostanze all’organismo, quest’ultimo favorisce un migliore metabolismo delle cellule. In tal modo viene apportata più melanina, e la colorazione della cute si mantiene più a lungo. Il nutrimento con i cibi giusti è un rimedio naturale al 100%, che oltre a permettere di mantenere l’abbronzatura adeguata, fa in modo che ci si nutra sanamente. In particolare, si consiglia di mangiare i cibi con un alto contenuto di betacarotene.

Includendo cibi con un alto contenuto di questa sostanza nella dieta dell’abbronzatura, si cerca di aumentare la produzione della vitamina A. Quest’ultima, a sua volta, fa parte di un complicato meccanismo di metabolismo di vari sistemi dell’organismo umano, tra cui anche la sintesi di melanina. Il betacoretene è contenuto in frutta fresca come pesche e albicocche, e in verdure come broccoli, spinaci, peperoni, carote e pomodori. Si consiglia di tagliare le verdure fino a farne un’insalata, da mangiare almeno una volta al giorno per garantire all’organismo una sufficiente quantità di betacarotene, che poi verrà trasformato in vitamina A.

La dieta dell’abbronzatura include anche gli alimenti con un alto tasso di concentrazione della vitamina C. Per esempio arance, limoni, kiwi, il cavolfiore e così via. Inoltre, stando a quanto riporta lo studio effettuato dall’Università Politecnica delle Marche e confermato dall’Università di Barcellona, mangiando le fragole si riesce a mantenere l’abbronzatura della pelle. Come se ciò non bastasse, le fragole contengono anche delle particolari sostanze che aiutano la cute a difendersi dai raggi UVA, dannosi per la pelle.

Ma ci sono anche altri cibi da assumere frequentemente, ampliando la dieta dell’abbronzatura. Per esempio, si deve mangiare molto pesce per via della presenza in esso di Omega 3. Anche la frutta secca contiene molta Omega 3, ed è consigliata nel caso in cui si voglia conservare per molto tempo il colore della pelle assunto. Non ci si deve dimenticare in nessun caso di bere molta acqua anche al di fuori dei pasti. Questo aiuta a idratare i tessuti, facendo sì che divengano meno screpolati. Bisogna, invece, limitare l’assunzione di zuccheri: possono accelerare la divisione cellulare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Abbronzatura: la dieta per mantenere la pelle dorata