Volete rassodare il lato B? Allenatevi in base alla forma del vostro fondoschiena

Fitness lato B: risultati tangibili, e in poche settimane, con l'allenamento mirato, studiato a seconda delle caratteristiche dei vostri glutei

Avere un lato B sodo e formoso è il sogno di ogni donna e, spesso, è anche il motivo per cui una ragazza decide di sottoporsi ad estenuanti sedute in palestra. Purtroppo, però, giacché quello dei glutei è uno dei muscoli più difficili da sollecitare, talvolta i risultati tardano a venire. Allora, come riuscire ad avere glutei perfetti dopo poche settimane di allenamento? La nuova moda, in fatto di fitness del lato B, sono gli esercizi mirati in base alla forma del proprio fondoschiena. In pratica, ogni donna è diversa dall’altra, non solo per quanto riguarda il colore degli occhi o dei capelli, ma anche per quello che concerne la forma del suo posteriore.

Secondo tale criterio, tutto il genere femminile si divide in quattro categorie di fondoschiena che sono le seguenti: forma “a cuore” (natica più stretta sopra e più ampio sotto); forma tondeggiante (è il lato B perfetto, quello che di solito si attribuisce alle brasiliane); forma quadrata (leggermente piatto, ha la stessa dimensione sia nella parte superiore che in quella inferiore); forma “a V” (tendenzialmente magro e inesistente, è forse il alto B più difficile da modellare). Secondo l’ultima moda in fatto di fitness, i diversi tipi di fondoschiena vanno allenati in modo diverso, al fine di ottenere risultati tangibili nel più breve tempo possibile.

Partiamo dalla forma “a cuore”: dato che questo fondo-schiena tende ad essere più pesante nella parte inferiore, l’allenamento ideale dovrà coinvolgere soprattutto cosce e interno cosce. Utili, dunque, gli affondi frontali a corpo libero e gli esercizi in palestra con adduttori e abduttori. Se avete, invece, un lato B rotondo, l’allenamento sarà mirato non tanto a modellare, quanto a conservare il dono che il Cielo vi ha fatto: l’allenamento migliore prevede affondi laterali, sforbiciate verso l’alto e in avanti e indietro da accovacciate e piegamenti sulle ginocchia con i glutei ben tesi. Per la forma quadrata, invece, è necessario intervenire sui volumi, restringendo la parte superiore (quindi, via libera a torsioni del punto vita) e rimpolpare quella inferiore con lo squat, le alzate laterali oppure con attrezzi fitness come la leg-press e la standing-gluteus. Infine, per il fondoschiena “a V”, occorre stimolare soprattutto la zona delle anche, in moda da allargare i glutei verso l’esterno. Molto utili, in tal senso, gli esercizi con i pesi, o con il kettlebell, che coinvolgano anche la parte alta e laterale delle gambe.

Immagini: Depositphotos

Volete rassodare il lato B? Allenatevi in base alla forma del vostro&n...