Doppio mento: gli esercizi per correggerlo

È un inestetismo comune, ma con qualche trucco può essere attenuato e nascosto

codice video

In inglese si chiama double chin, ma anche se in questo modo sembra più trendy, in realtà stiamo parlando di un inestetismo piuttosto antipatico con cui è facile, prima o poi, trovarsi a fare i conti. Il doppio mento, l’eccessiva rotondità che compromette l’ovale del viso, è piuttosto comune anche tra le celeb, che spesso ricorrono a qualche “aiutino” chirurgico per tornare al top.

Il doppio mento in genere è causato dall’azione della forza di gravità combinata al trascorrere degli anni: le cellule producono meno collagene, la sostanza che mantiene i tessuti tonici, e questi tendono a rilassarsi. La pelle perde dunque elasticità e non rimane più ben aderente al mento e alla mascella. Ci sono altri fattori, però, che possono favorire questo inestetismo, primi fra tutti la disposizione ereditaria e i chili in eccesso.

Come fare per cercare di porre rimedio al doppio mento e mantenere il collo tonico a lungo? Escludendo i metodi “invasivi” come il filler e la chirurgia estetica, un’arma a nostra disposizione è la ginnastica, che tonifica i muscoli e assottiglia il viso. Esegui tutti i giorni per un mese gli esercizi che ti proponiamo nel video – magari due volte al giorno – e noterai i risultati.

La pelle del collo, inoltre, spesso viene trascurata durante la normale beauty routine. È un grosso errore perché è molto delicata e necessita di cure specifiche. Abbina alla ginnastica una pulizia accurata e l’uso regolare di una crema idratante effetto tensore, che agisce sulla pelle rassodandola, migliorandone la compattezza e ridefinendo i contorni del collo.

Infine, per far apparire il doppio mento meno evidente, ricordati di assumere una postura adeguata, quindi tieni la testa e le spalle dritte e il mento leggermente rivolto in alto. Inoltre, per distrarre l’attenzione da questa parte del corpo puoi mettere in campo qualche semplice trucchetto. Usa collane lunghe con pendenti particolari e preferisci capi scollati – anche solo leggermente – a capi coprenti come foulard e maglioni a collo alto. Questo perché in questo modo l’attenzione è distratta e l’occhio di chi guarda cade altrove. Sempre per questo motivo, una buona soluzione può essere un’acconciatura raccolta in alto, come un bun spettinato e leggermente cotonato. No invece a orecchini pendenti molto lunghi che attirano l’attenzione proprio sul punto “incriminato”.

Doppio mento: gli esercizi per correggerlo