Unghie: gli 8 comportamenti che le rovinano

Con semplici accorgimenti puoi evitare di rovinare le unghie: ecco cosa non fare per averle sempre sane

La primavera è ormai arrivata e con lei i trend della stagione. Per avere una manicure impeccabile è importante prendersi cura delle proprie unghie. Le mani sono il nostro biglietto da visita e, da quando ti svegli la mattina a quando vai a letto la sera, svolgono un’infinità di azioni: averle curate non è solo una questione di bellezza ma anche indice di salute. Bastano piccole accortezze per ottenere risultati eccezionali: ecco tutti gli errori da non fare per avere unghie perfette.

Mangiarsi le unghie

L’abitudine di mangiarsi le unghie, non solo è dannosa perché le lascia umide della saliva e quindi più fragili, ma anche per la nostra salute a causa dei germi delle mani che inevitabilmente vengono ingeriti. Inoltre, rosicchiandole continuamente, le unghie rimangono irregolari e seghettate e hanno un aspetto trascurato da evitare assolutamente.

Tenere sempre lo smalto

Le unghie hanno bisogno di un break tra una manicure e l’altra: avere le unghie sempre laccate porta a usare spesso acetoni e solventi che disidratano l’unghia privandola dell’acqua e dei suoi oli naturali. Inoltre pigmenti degli smalti finiscono per penetrare nelle unghie lasciandole ingiallite.

Mangiare male

L’alimentazione è fondamentale per avere un corpo sano, unghie incluse. Mangiare verdure verdi è importante e dunque è fondamentale che nella dieta pro-unghie rientrino questi alimenti perché contengono calcio, magnesio, vitamine A, B e C, minerali, acidi grassi Omega 3, zinco, biotina e antiossidanti. Se hai bisogno di un extra, gli integratori sono un’ottima soluzione. Se ne trovano moltissimi di specifici in farmacia o al supermercato.

Togliere lo smalto con le dita

Soprattutto quanto sei nervosa, togliere un pezzettone di smalto intero è un gesto liberatorio, ma ricorda che oltre allo smalto stai anche togliendo lo strato più superficiale di lamina ungueale. Se proprio non puoi farne a meno, esistono sul mercato moltissime basi smalto fatte appositamente per il Peel Off.

Non usare base e top coat

Oltre a far durare più a lungo lo smalto, la base evita che i pigmenti penetrino nell’unghia. Il top coat, invece, protegge lo smalto facendolo durare più a lungo ed evitando che insieme a pezzi di smalto vengano rimossi anche strati di unghia.

Tenere le mani nell’acqua

Tenere le mani per tanto tempo a contatto con l’acqua, ma anche con i saponi più aggressivi, indebolisce l’unghia. Ricorda di usare sempre i guanti quando fai i lavori domestici con acqua e detersivi, e usa oli per ammorbidire le cuticole: in questo modo l’acqua penetrerà più difficilmente nella lamina ungueale.

Tagliare le cuticole

Le cuticole hanno il compito di proteggere l’unghia da germi e batteri e non vanno mai tagliate. Si possono però usare degli oli appositi per ammorbidirle e spingerle indietro con gli appositi bastoncini in legno d’arancio, rimuovendo poi i pezzetti di pelle morta in eccesso.

Tagliare le unghie con le forbici

Quando tagli le unghie con le forbici, puoi creare crepe, fessure e ferite praticamente invisibili che però possono portare a desquamazioni e rotture. Il consiglio è di usare la lima per aggiustare la lunghezza e la forma delle unghie oppure tagliarle un po’ più lunghe del voluto e rifinirle con la lima. È una buona idea quella di evitare di accorciare le unghie dopo la doccia, quando sono bagnate e più fragili.

Unghie: gli 8 comportamenti che le rovinano