Un profumo per rivelare la tua anima

Gomma, cemento, benzina: Christopher Brosius crea i profumi imitando gli odori della vita vera

Chiamare la propria linea di essenze «I hate perfume» è più che una provocazione: Christopher Brosius i profumi li crea e li vende, ma non troverete facilmente sue creature.

Nel 1993 ha creato Demeter, e la sua «fragrance library» conteneva essenze come Prato, Neve, Lavanderia, Sesso sulla Spiaggia, Sporco, Gin tonic.

Dopo circa 10 anni di successi, la voglia di cambiare: e nel 2004 Christopher apre un negozio a New York e una nuova linea: CB I Hate Perfume. «Odio il profumo, lo odio perché spesso oscura lo stile personale, lo odio perché è una maschera puerile dietro la quale si nascondono i timidi e i poveri d’immaginazione, il profumo deve rivelare la tua anima, il tuo profumo si deve sentire e concedere totalmente soltanto quando sei nuda con il tuo amore, il profumo è un’avventura e io t’incoraggio a esplorare. Odio i profumi, ma amo crearli».

La sua specialità? Imitare gli odori della vita vera, come quello della gomma, o del cemento appena colato. Brosius crea anche profumi su misura per i suoi clienti: in questo caso i prezzi partono dai 200 e arrivano ai 2000 dollari. Il profumo più richiesto dalle sue clienti donne? A sorpresa, quello di benzina. Ma non tutte le sue fragranze vendono bene: le più coraggiose, come quella al reast-beef per sua stessa ammissione restano incomprese.

Un profumo per rivelare la tua anima